Dolci

Cos’è e come si fa la dacquoise, ricetta base della pasticceria francese

  • Difficoltà

    facile

  • Categoria

    Dolci

  • Porzioni

    4

  • Tempo preparazione

    20 min

  • Tempo cottura

    10 min

  • Tempo totale

    30 min

  • Cucina

    Francese

  • Cottura

    Forno

La pasta biscotto più famosa della pasticceria francese: ingredienti e preparazione della dacquoise.

La pasta biscotto più famosa della pasticceria francese: ingredienti e preparazione della dacquoise.

Il fascino della pasticceria francesce non ha limiti, e ci incanta anche con la sua dacquoise.

Cos’è e come si usa lo vedremo a breve, qui basti sapere che non richiede che pochi ingredienti e che può essere considerata un incrocio tra una meringa ed un macaroon, anche se con differenti utilizzi.

In Italia famosa è la ricetta di Montersino, che non si discosta poi molto dall’originale d’Oltralpe. Scopriamone di più.

Cos’è la dacquoise? 

La dacquoise è una preparazione base della pasticceria francese: si realizza con albumi, zucchero e farina di mandorle (almeno nella sua versione originale, perché tante e deliziose sono le sue varianti) dando vita ad un biscotto meringato fragrante fuori e morbido dentro.

Risorsa versatile dai diversi impieghi, può esser considerata l’alternativa francese al nostro pan di spagna.

Dacquoise, origini del nome 

Il suo nome deriva dalla città di Dax, luogo nel quale si ritiene sia nata. Si tratta della declinazione femminile del nome della città del sud della Francia.

dacquoise

Foto: arx0nt - 123.rf

La Dacquoise: per quali dolci si usa

La dacquoise alle mandorle costituisce l’appoggio ideale per le creme e, per tale motivo, viene ampiamente utiizzata nella realizzazione di diverse tipologie di dessert al cucchiaio.

Introdotta in un coppapasta tondo, può essere coperta da uno spesso strato di mousse; utilizzata come strato, invece, si può sovrapporre dopo essere stata farcita con della crema ganache montata, con della crema pasticcera, al burro o con della semplice panna montata per dare vita ad una invitante torta dacquoise.

Si può usare, ancora, come base per le scenografiche cream tart o per le torte gelato.

Come si fa la dacquoise: a casa come in pasticceria 

Preparare la dacquoise in casa è un gioco da ragazzi avendo a disposizione una ricetta semplice e collaudata come questa.

Una volta pronta è buona anche da sola: nel caso in cui ne assaggiate un pezzetto, probabilmente non riuscirete a fermarvi. Ecco come procedere.

Ingredienti

  • 2 albumi grandi
  • 30 gr di zucchero
  • 70 gr di mandorle tritate
  • 20 gr di zucchero a velo

La ricetta della dacquoise

  1. Versate gli albumi in una ciotola e montateli a neve con un pizzico di sale.
  2. Mentre continuate a montare con le fruste elettriche, unite a pioggia lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema dalla consistenza liscia e dall’aspetto lucido.
  3. A parte mescolate lo zucchero e le mandorle tritate. Incorporateli delicatamente alla meringa con una spatola, senza farla smontare.
  4. Foderate una teglia con della carta da forno.
  5. Versate la particolare meringa ottenuta in una sac à poche e distribuitela nella teglia creando a piacere dei dischi, dei rettangoli o dei quadrati.
  6. Fate cuocere 10 minuti in forno preriscaldato a 180°C.
  7. Fate raffreddare prima di staccare dalla teglia con cura.

dacquoise ricetta

Foto: Maria Medvedeva - 123.rf

Varianti della dacquoise 

Come anticipato, numerose sono le varianti della preparazione. In fondo non bisogna fare altro che sostituire la farina di mandorle con quella preferita, il procedimento non cambia e noi possiamo ottenere la base più indicata per la preparazione che vogliamo realizzare. Oltre che la dacquoise alle nocciole e quella al cioccolato, eccone alcune tra le più amate.

Dacquoise al cocco 

La dacquoise al cocco è una delle più versatili: si può utilizzare in abbinamento sia al cioccolato fondente, con il quale si sposa alla perfezione, che con diversi frutti. Via libera a ganache e mousse fondenti.

Dacquoise alle mandorle 

La dacquoise alle mandorle non ha bisogno di presentazioni: è la versione base alla quale, nell’ambito della pasticceria francese, si ricorre ampiamente per vari peccati di gola.

Si sposa bene con mousse di lamponi o frutti di bosco in genere.

Dacquoise al pistacchio 

Come le precedenti, anche la dacquoise al pistacchio merita un cenno. Si può abbinare a creme e mousse al pistacchio oppure contrastarne il sapore predominante con fragole cioccolato.

Foto apertura: Maria Medvedeva - 123.rf