Come fare una pasta sfoglia perfetta

Guida Guida

Con la pasta sfoglia si possono creare decine di delizie sia dolci che salate. Leggera e versatile, scopri i segreti per fare una pasta sfoglia perfetta.

  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Preparazioni di base
  • CucinaCucina: internazionale
  • CotturaCottura: forno
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 190 min
  • Vegetarianovegetariana

La pasta sfoglia è una delle preparazioni base più versatili da utilizzare in cucina: è infatti ottima per preparare tantissimi piatti, sia dolci che salati.

Base fondamentale di millefoglie, cornetti e brioches, la pasta sfoglia è perfetta da utilizzare per dar vita a ricette facili e stuzzichini ottimi da offrire durante l'aperitivo: questa pasta base, infatti, si presta benissimo anche alla preparazione di torte salate, pizzette e vol-au-vent.
 

I segreti di una pasta sfoglia perfetta

Il segreto della pasta sfoglia risiede tutto nella sua lavorazione, frutto di un procedimento molto laborioso che dà vita alle cosiddette sfogliature.

Le sfogliature, in poche parole, sono tutti gli strati che vanno a formarsi quando la pasta sfoglia viene cotta: tanto più si gonfia, tanto più è leggera e ben fatta.

E' bene specificare, che la pasta sfoglia non richiede l'uso del lievito nonostante il risultato sia, appunto, la sfogliatura: in questo caso a a produrre la "magia" è il burro.

Ecco le tre regole fondamentali alla base della sfogliatura

  • La quantità di burro deve essere pari e anche a volte superiore alla quantità di farina utilizzata
  • La qualità del burro deve essere ottima
  • La temperatura del burro e della pasta deve essere sempre fredda

torta salata con pasta sfoglia

Foto lilyrochha © 123RF.com

 

Gli ingredienti della pasta sfoglia

  • 500 g di farina (manitoba o farina per dolci)
  • 500 g di burro freddo
  • 250 ml di acqua fredda
  • 1 cucchiaino di sale

Ricetta della pasta sfoglia perfetta

  • Sul piano di lavoro, meglio se di marmo, disponete la farina a fontana lasciando un buco nel centro
  • Versate nel centro metà dell'acqua, fredda, nella quale avrete sciolto una il sale
  • Mescolate con le dita facendo assorbire la farina e cominciando a impastare
  • Aggiungete il resto dell'acqua mano mano che impastate e smettete di aggiungerne non appena avrete ottenuto un impasto sodo, né troppo molle né troppo duro. Per darvi un'idea la pasta sfoglia deve avere la stessa consistenza di un panetto di burro ammorbidito
  • Appena ottenuta la giusta consistenza di impasto, fatene un panetto, avvolgete nella pellicola trasparente e mettete in frigo a riposare per 30 minuti
  • Prendete il burro dal frigo, e avvolgetelo intero in un panno pulitissimo e bagnato a temperatura ambiente in attesa di riprendere il panetto dal frigo
  • Trascorsi i 30 minuti spolverate il piano di lavoro con un po' di farina, prendete il panetto dal frigo e schiacciatelo con le mani o con il mattarello per dargli una forma quadrata. Deve essere almeno un paio di centimetri di spessore
  • Fate la stessa cosa con il burro. Tagliate due pezzi di carta forno. Una sul piano e una sopra il panetto di burro. Col mattarello passate sopra la carta schiacciando il burro e facendogli prendere una forma più o meno uguale a quella dell'impasto, ma più piccola, in modo che possa essere avvolto nella pasta
  • Mettete il burro sulla pasta e ripiegate i lembi della pasta sul burro, come fosse un fagottino, prima tirando il lembo superiore verso di voi e poi quello inferiore verso l'alto. Schiacciate con il mattarello, otterrete un rettangolo allungato
  • Ripiegate nuovamente i lembi della pasta verso il centro. Prima quello sotto verso l'alto e poi quello sopra verso il centro. Schiacciate nuovamente con il mattarello. Queste operazioni servono a incorporare perfettamente il burro nell'impasto
  • Coprite a questo punto con la pellicola e mettete di nuovo a riposare in frigo per  30/60 minuti
  • Trascorso il tempo riprendete la pasta e rifate esattamente lo stesso procedimento di piegatura per 3 volte. Poi riavvolgete la pasta nella pellicola e mettete nuovamente in frigo, per l'ultima volta a riposare ancora mezz'ora o più

La pasta sfoglia a questo punto può essere utilizzata subito, oppure conservata in frigo per 2/3 giorni. Più resta in frigo e piu' tenderà a lievitare, dunque chiudetela bene nella pellicola avvolta in un panno pulito.


Come fare la pasta sfoglia dolce

Può sembrare strano a dirsi, ma la pasta sfoglia utilizzata per le ricette salate è la stessa sfoglia utilizzata per le preparazioni dolci! A cambiare, quindi, non è la pasta base, ma il ripieno e il modo in cui la pasta stessa viene utilizzata.


Ricette con la pasta sfoglia

Sono davvero moltissime le ricette con la pasta sfoglia che possiamo portare in tavola: sono davvero perfette per ogni tipo di occasione, dalla più informale alla più elegante. Qui di seguito ne trovate un po'!

Foto di apertura mitarart © 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI