Malattie del bambino: le vaccinazioni

Video Video
Ti potrebbero interessare
Video guida alla vaccinazione del bambino: il Direttore della Clinica Pediatrica dell’Ospedale Sacco di Milano spiega l’importanza dei vaccini obbligatori e non.

A domanda... risposta

Perché sono importanti le vaccinazioni?
Grazie a questa grande conquista della scienza moderna, s'impedisce l'insorgere di certe malattie. Per merito della vaccinazione, oggi non si ha neppure più la percezione di alcune malattie, tanto è vero che la preoccupazione ricade invece sul vaccino.

Ma sono importanti anche per le malattie classiche più comuni?
Chi ricorda la portata delle malattie infettive nel passato, non può sminuire i loro effetti. Perché se è vero che la maggior parte delle persone che si ammala di una malattia virale o esantematica ha un esito positivo, è altrettanto vero che queste infezioni possono provocare complicanze più o meno gravi, in alcuni casi anche mortali. Per esempio, nei Paesi in via di sviluppo si verificano ancora decessi legati al morbillo.

Quale atteggiamento è giusto tenere di fronte alle vaccinazioni?
Bisogna accostarsi alle vaccinazioni con tranquillità, perché i medici, la scienza, hanno sempre sorvegliato sulla produzione, in modo che i vaccini siano più sicuri ed efficaci.

Perché in Italia alcune vaccinazioni sono obbligatorie?
Nel nostro Paese esiste ancora la distinzione fra vaccinazioni obbligatorie e facoltative, mentre in altre nazioni europee non vi è l'obbligo a vaccinarsi. Si spera di arrivare al giorno in cui le vaccinazioni non saranno più obbligatorie, perché vorrà dire che la coscienza delle persone sarà portata a farlo senza richiami specifici.

Quali vaccinazioni si effettuano in Italia?
Quelle obbligatorie sono contro la poliomelite, la difterite, il tetano e l'epatite B; le vaccinazioni raccomandate comprendono quelle contro la pertosse, l'haemophilus di tipo B, il morbillo, la parotite, la rosolia, la varicella, il meningococco, lo pneumococco, il rotavirus, il papilloma virus (vaccinazione recente per le bambine).

A che età si effettuano le prime vaccinazioni?
Intorno al 2° o 3° mese di vita il bambino è chiamato alle prime vaccinazioni, in cui viene somministrato un vaccino detto esavalente, ossia contenente sei elementi (antipolio, difterite, tetatano, epatite B, antipertosse e anti haemophilus per l'influenza B). La pertosse è particolarmente pericolosa se contratta nei primi mesi di vita, perché gli eccessi violenti di tosse possono portare asfissia, con rischi di sofferenza cerebrale. Vaccinare contro l'haemophilus per l'influenza B, lo pneumococco e il meningococco significa proteggere il bambino da tre importanti batteri, responsabili di meningiti. Nei primi mesi di vita si effettua anche la vaccinazione contro il rotavirus, responsabile di molte gastroenteriti che, nei neonati, possono portare complicazioni e ricoveri ospedalieri, con disidratazioni serie.

A che età si effettuano le altre vaccinazioni?
Intorno ai 12 - 15 mesi di vita si somministrano i vaccini contro il morbillo, la rosolia, la parotite e, da poco, la varicella. Intorno ai 5 - 6 anni bisogna presentarsi per il richiamo.  

A che età bisogna vaccinarsi contro il papilloma virus?
La vaccinazione viene somministrata intorno agli 11 anni alle bambine; si tratta di un'infezione che, se trascurata, può portare al cancro del collo dell'utero, oppure a complicazioni meno gravi ma comunque importanti, come i condilomi. Per questo motivo si è deciso di offrire gratuitamente questa forma di prevenzione. La vaccinazione, però, non elimina il ricorso al pap-test in futuro come indicato per tutte le donne dai 24 anni in poi.

CREDITS

Autore
Gaia Melotti

Producer
Gaia Melotti

Regia
Claudio Lucca

Operatori
Claudio Lucca
Valeria Spera

Montaggio
Valeria Spera

In redazione
Alessandra Krengli

Esperto
Prof. Gian Vincenzo Zuccotti, Direttore Clinica Pediatrica Ospedale Luigi Sacco, Milano

Si ringraziano
I bambini della classe 5a A
Scuola Primaria G. Bertacchi
via Pindemonte, 2
21052 Busto Arsizio (VA)

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI