Che cos'è l'iperemesi gravidica?

Domande Domande & Risposte

Sono servite una duchessa (Kate Middleton) e un’attrice di Hollywood (Amy Schumer) per puntare i riflettori sull’iperemesi gravidica, un disturbo che affligge molte donne in gravidanza, ma di cui oggi ancora poco si sa.

Che cos’è e come si manifesta l’iperemesi gravidica

L’iperemesi gravidica è una condizione che si manifesta con nausee e vomito molto intensi che impediscono di svolgere anche la più semplice delle attività quotidiane, costringendo a letto chi ne soffre.

È successo a Kate Middleton con il principino George (pare sia andata meglio con Charlotte e Louis, anche se di poco), ed è successo alla comica e attrice Amy Schumer, che è stata persino ricoverata in ospedale per trattare l’iperemesi gravidica e che ha più volte sfruttato i social network per mostrare il lato più difficile della sua desideratissima gravidanza.

Contrariamente alle classiche nausee mattutine che affliggono chi resta incinta solitamente nel primo trimestre, l’iperemesi dura per tutta la gravidanza, e colpisce con maggiore forza: nausea e vomito sono costanti, e spesso causano disidratazione, perdita di peso e debolezza in un periodo in cui il corpo è già messo a dura prova.

iperemesi gravidica

Come curare l’iperemesi gravidica

A oggi non sono ancora state chiarite le cause dell’iperemesi gravidica, e dunque non c’è una cura specifica. Rivolgendosi al proprio ginecologo è possibile farsi prescrivere farmaci come gli antiemetici, che riducono il senso di nausea e reprimono il vomito, e nei casi più gravi, in cui la disidratazione raggiunge livelli eccessivi, si rende necessario il ricovero in ospedale per sottoporsi a flebo ricostituenti e reidratanti.

Chi soffre di iperemesi, dal canto suo, può provare a tenere a bada nausea e debilitazione facendo piccoli pasti frequenti, mangiando cibi ricchi di acqua e fibre, e cercando di riposare il più possibile e di non sottoporsi a sforzi.

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Genitori e bambini
SEGUICI