Barbie, arriva la versione in sedia a rotelle

Notizia Notizia

La nuova arrivata si unisce alla schiera delle bambole della collezione Barbie Fashionistas.

Inclusione e promozione della bellezza in tutte le sue forme: su questi valori Mattel ha creato nel 2016 la nuova collezione Barbie Fashionistas, e l’ultima arrivata è una delle più belle bambole degli ultimi anni. Si tratta, infatti, della Barbie in sedia a rotelle, cui si unisce anche quella con la protesi a una gamba.

L’azienda americana ha voluto approfondire ulteriormente il tema della (non) diversità, e dopo avere creato una serie di bambole che rispondono a diverse caratteristiche fisiche - colore della pelle, capelli, conformazione fisica - e personali - dalla Barbie veterinaria alla Barbie astronauta passando per la Barbie scienziata - ha deciso di presentare le due new entry entro giugno.

La Barbie in sedia a rotelle e la Barbie con la protesi si uniscono dunque alla schiera di bambole che rappresentano 4 nuovi tipi di corporatura, 7 tonalità della carnagione, 22 colori degli occhi e 24 pettinature.

Per realizzare le due nuove Barbie, Mattel ha chiesto aiuto a chi le rappresenta di più nella vita reale: la bambola in sedia a rotelle è stata creata con la collaborazione con l’Ucla Mattel Children’s Hospital di Los Angeles, progettando una bambola con un corpo snodato che le permette di sedersi e muoversi e di una rampa con cui completare la DreamHouse, sottolineando così l’importanza dell’accessibilità e dell’abbattimento delle barriere architettoniche. La confezione negli Stati Uniti sarà venduta a 19,99 dollari.

Per creare la bambola con la protesi, invece, Mattel ha collaborato con Jordan Reeves, attivista 13enne nata senza l’avambraccio sinistro, che ha suggerito un arto rimovibile per offrire un’esperienza di gioco il più possibile rappresentativa della realtà.

“Come brand - hanno fatto sapere da Mattel - possiamo elevare la conversazione intorno alle disabilità fisiche includendole nella nostra linea di bambole, per portare avanti una visione ancora più multidimensionale della bellezza e della moda”.

Foto: barbie.mattel.com

Genitori e bambini
SEGUICI