Bambini e sport - consigli: la pallanuoto

Video Video
Ti potrebbero interessare
Bambini e sport - consigli: la pallanuoto. Guarda il video e scopri di più su questo sport divertente e salutare per il tuo bambino. Coi pareri di istruttore e medico sportivo.

A domanda... risposta

Che cos'è la pallanuoto?

La pallanuoto è uno sport di squadra, è uno sport faticoso, che necessita di basi tecniche di nuoto abbastanza precise tra cui lo stile, la rana e secondariamente il dorso e il delfino.
Si gioca in 7 contro 7, un portiere e sei giocatori fuori, con dei ruoli abbastanza definiti nei livelli agonistici, un po' meno definiti nei livelli amatoriali.

A quale età si può iniziare?
La prima fascia d'età va dagli 8 ai 12 anni. In questa fase è molto facile riuscire a comunicare ed entrare in relazione con i bambini attraverso l'uso del gioco.

Che cosa si impara?
Ai bambini di questa fascia d'età si propone l'insegnamento di tecniche fondamentali, basilari nella pallanuoto: l'uso della palla, la collaborazione con i compagni e le tecniche di nuoto diverse da quelle abituali: la rana alternata, lo stile libero con la testa fuori, il dorso con la testa fuori. Queste tecniche vengono successivamente affinate con lo scopo di riuscire a sostenere un gioco più fluido ed economico dal punto di vista dello sforzo fisico.
Successivamente il gioco viene codificato attraverso le regole vere e proprie della pallanuoto che sono precise come in tutti gli sport. Il bambino deve conoscerle ed essere in grado di rispettarle.

Che cosa occorre?
Per i bambini più piccoli, di 8 anni, occorrono un costume, un copricostume, la cuffia e le ciabatte. Il copricostume ha la funzione di stringere il costume e farlo aderire al corpo il più possibile, per evitare che l'avversario possa aggrapparsi.

Quali certificati sono richiesti?
Per l'attività amatoriale è richiesto solo il certificato del medico di base, mentre per l'attività agonistica, la Federazione Italiana Nuoto richiede obbligatoriamente un certificato medico sportivo agonistico.

Quali sono i vantaggi di questo sport?
La pallanuoto è uno sport che unisce, in questo è abbastanza simile al rugby. Incide sulla crescita del bambino e del ragazzo sicuramente per quanto riguarda il rispetto delle regole. Inoltre ci deve essere un rispetto assoluto del compagno e dell'avversario, infatti capita spesso di trovarsi dopo un incontro a condividere lo stesso tavolo con i propri avversari.

Quali sono i rischi?
La pallanuoto presenta un rischio traumatologico maggiore rispetto al semplice nuoto. Sono per lo più traumi di lieve entità in quanto le zone più a rischio sono protette dagli occhialini e dalle cuffie col paraorecchie.

Come cominciare?
La Federazione Italiana Nuoto prevede l'agonismo già a nove anni d'età, ma inizialmente è bene avviare i bambini al nuoto, far loro prendere confidenza con l'acqua, e solo successivamente pensare alla pallanuoto come sport di squadra.

CREDITS

Autore
Angelo Camba

Regia
Angelo Camba

Producer
Angelo Camba

Interpreti
Davide Taverna
Alessandro Molinello

Operatori
Angelo Camba
Claudio Lucca
Valentina Mele
Silvia Pezzulo

Montaggio
Angelo Camba

Esperti
Davide Taverna, istruttore di pallanuoto
Alessandro Molinello, medico sportivo presso l'Istituto di Medicina dello Sport di Milano

Si ringrazia
Paolo Domante, Tullio Colangelo e tutto il Centro Culturale Sportivo Aresino
(www.ccsa.it)
Alessandro Molinello e il Centro Medico Torri Bianche di Vimercate (MB)

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI