Come fare la pasta di sale: il tutorial

Guida Guida

Alternativa naturale al pongo, la pasta di sale è facile da preparare e divertente da usare: ecco come farla.

Alternativa naturale al pongo, la pasta di sale è facile da preparare e divertente da usare: ecco come farla.

Facile da preparare, divertente da usare e versatile: la pasta di sale è una pasta modellabile, valida alternativa naturale al pongo e alla plastilina, una sostanza che si può preparare a casa perfetta per lavoretti creativi.

Pasta di sale: cos'è e a cosa serve

La pasta di sale è una sostanza a base di acqua, sale e farina che si può usare per modellare forme e oggetti di vario genere. Utilizzando anche tempere e colori alimentari le si può dare un colore, oppure una volta asciutta la si può colorare con acquerelli, tempere e acrilici.

La ricetta della pasta di sale 

Per fare la pasta di sale bisogna utilizzare sale, acqua, farina e olio

Ingredienti e dosi

Le dosi della pasta di sale sono:

  • 100 grammi di farina
  • 50 grammi di sale fino
  • 10 ml di olio di semi o di oliva
  • 60 ml di acqua

Procedimento 

  • Pesare gli ingredienti
  • Versare la farina e il sale in una ciotola
  • Aggiungere a poco a poco acqua e olio
  • Mescolare gli ingredienti sino a ottenere un impasto morbido e di colore neutro

Come cuocere la pasta di sale

La pasta di sale una volta modellata richiede la cottura in forno a circa 130 gradi, sino a quando la scultura non si secca. A quel punto è necessario farla raffreddare.

Come fare la pasta di sale col Bimby 

Per fare la pasta di sale con il Bimby gli ingredienti e le dosi restano gli stessi, ma il procedimento cambia leggermente: bisogna versa prima il sale, poi azionare il robot a velocità 8 per 20 secondi, e aggiungere poi acqua e farina impastando a velocità spiga per 5 minuti. Nel caso in cui l’impasto, a mano, risulti appiccicoso è necessario aggiungere farina, se granuloso acqua.

Come colorare la pasta di sale 

La pasta di sale può essere colorata mescolando all’impasto tempera e colori acrilici, oppure può essere colorata una volta cotta, utilizzando acquerelli, tempere e colori acrilici.

Pasta di sale: come conservarla 

Per conservare la pasta di sale è sufficiente avvolgere l’impasto in uno strofinaccio, metterlo in un sacchetto per alimenti e riporlo poi in frigo. Per modellarla sarà necessario estrarla dal frigo almeno mezz’ora prima.

5 trucchi per una pasta di sale perfetta 

1. Nel caso in cui la pasta di sale non risulti morbida ed elastica, aggiustare con un pizzico di farina o di acqua
2. Lasciare sempre raffreddare la pasta di sale prima di toccarla
3. Gli ingredienti vanno mescolati con forza e in modo continuo, manipolando a fondo la pasta
4. Se nel lavorare la pasta di sale si formano crepe, si può usare l’acqua per inumidire e fare da collante
5. Per lucidare il lavoretto si può spennellare la pasta di sale con tuorlo d’uovo sbattuto allungato con acqua e poi mettere in forno per sigillare 

Genitori e bambini
SEGUICI