Tempo Libero

Tutto su Nahaze: tra Carillon, Achille Lauro e Baby 3

Dal primo singolo ai brani scelti per la serie di Netflix, fino alle influenze musicali e al legame con la nonna, ecco le cose da sapere sulla Billie Eilish italiana.

Dal primo singolo ai brani scelti per la serie di Netflix, fino alle influenze musicali e al legame con la nonna, ecco le cose da sapere sulla Billie Eilish italiana.

La next big thing della musica italiana viene dalla Basilicata, ma è per metà inglese. Stiamo parlando dell’enfant prodige Nahaze, giovanissima artista classe 2001, nata sotto l'ala protettrice di Achille Lauro e considerata la nostra Billie Eilish. Ecco le cose da sapere su di lei.

Chi è Nahaze? Età, vita privata e carriera della giovane promessa della musica italiana 

Nahaze, da Matera al contratto con la storica label americana Elektra 

Nathalie Intelligente, questo il vero nome di Nahaze, è cresciuta a Matera e fin da piccola si è appassionata alla musica. Cresciuta nella scena hip hop lucana, si è ben presto imposta come uno dei principali talenti della zona. Al punto da attirare le attenzioni di Achille Lauro, con cui ha collaborato per il suo primo singolo Carillon, lanciato a fine 2019. Poco dopo, Nahaze è diventata la prima artista italiana in assoluto a firmare per l’etichetta Elektra Records, costola di Warner con un ricco catalogo che va dai Doors a Bruno Mars, fino aTim Buckley e Tones and I.

Carillon, il pezzo d'esordio con Achille Lauro

Il singolo Carillon, che è stato lanciato l’11 dicembre 2019, è nato dalla collaborazione con Achille Lauro e Boss Doms, che è anche tra i produttori del pezzo. Carillon ha rapidamente scalato i vertici delle classifiche radiofoniche e dello streaming, raggiungendo il secondo posto su Spotify e 5,5 milioni di visualizzazioni su YouTube. In seguito Nahaze ha pubblicato una nuova versione di questa brano, Carillon (remix), interamente rivisitato da lei.

Freak e Control: i brani di Nahaze per Baby 3 

Le strade di Nahaze e Achille Lauro si sono incrociate di nuovo nella colonna sonora della serie Baby, prodotta da Netflix. Oltre a Maleducata di Achille Lauro, infatti, nella soundtrack della terza stagione di Baby ci sono anche due pezzi di Nahaze: l’inno elettronico alla diversità Freak e Control, brano più intimo dalle tonalità quasi sussurrate.

Alcune curiosità sulla giovane cantautrice italo-inglese 

- Come detto, Nahaze è per metà inglese. La madre è infatti originaria di Gloucester e proprio nel sud ovest dell’Inghilterra la giovane artista ha trascorso tante estati, a casa della nonna Hazel.

- Il nome d’arte Nahaze è l’unione tra il suo nome di battesimo e quello della nonna materna Hazel.

- Essendo perfettamente bilingue, pur non disdegnando l’italiano (come dimostra il testo del singolo Wasted) Nahaze preferisce scrivere e cantare in inglese.

- Come ha raccontato in un’intervista, la passione per la musica (e in particolare per il canto) le è stata trasmessa dalla famiglia materna: nonna Hazel cantava, così come suo nonno, che si esibiva nei pub insieme alle zie.

- Gli artisti preferiti di Nahaze sono Pink Floyd, Led Zeppelin e Rolling Stones (da piccola ascoltava queste tre storiche band insieme al papà), ma anche Rihanna, Kanye West, Travis Scott, oltre a Billie Eilish.

LEGGI ANCHE: Manuel Agnelli: biografia, carriera e vita privata del leader degli Afterhours

Foto: NahazeOfficial -Facebook