special

Gender is over: lo speciale

Un viaggio che ci porta alla scoperta di un mondo ancora poco conosciuto. ''Gender is over'' nasce per raccontare le storie di chi, nato in un corpo che non riconosce, decide di cambiare sesso per (ri)trovare la propria innata identità. Ma anche per approfondire le diverse questioni legate al gender gap, fortemente condizionato dalla cultura. Uno speciale nato quindi per far chiarezza sull'identità di genere e sulla sua rappresentazione nella società odierna.

Vai allo speciale
Wellness Tips
Wellness Tips

Elliot Page & Co.: quando il coming out va anche in scena

Tutti i personaggi delle serie tv che, come gli attori che li hanno interpretati, hanno fatto coming out.

Tutti i personaggi delle serie tv che, come gli attori che li hanno interpretati, hanno fatto coming out.

Il mondo ha cominciato a conoscere Elliot Page il primo dicembre 2020, quando l’attore, fino a quel momento conosciuto come “Ellen”, decise di fare coming out, con un lungo post condiviso sui social in cui dichiarava di essere trans, di chiamarsi Elliot e di rivolgersi a lui con i pronomi maschili o neutri. L’eco di quell’annuncio fu tale che in pochissime ore la notizia schizzò in cima ai trending topic di giornata.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da @elliotpage

Quello che però apparve evidente fin da subito era che Page, che il grande pubblico da sempre identificava come la giovane Juno (ruolo che nel 2008 gli valse una candidatura all’Oscar come migliore attrice), con tutta probabilità non sarebbe tornato a vestire i panni di personaggi femminili. Neppure Vanya Hargraves, una delle due sorelle del team di supereroi della serie Netflix The Umbrella Academy, in quel momento ancora in corso.

Perché Page, che una volta intrapresa la transizione ha raccontato di quanto lo dilaniasse il desiderio di poter fuggire dal suo corpo, difficilmente sarebbe tornato indietro anche solo per finzione. E così quel coming-out, che ha “sensibilmente cambiato in meglio” la vita dell’attore, è diventato parte integrante anche del suo personaggio Vanya. Una scelta che in passato hanno fatto anche altre star che, dopo un coming out, hanno deciso di non scendere più a compromessi con se stessi per interpretare un personaggio. Vediamo chi sono.

5. Elliot Page - The Umbrella Academy

Elliot Page: Vanya diventa ViktorFoto: Netflix

Nella seconda stagione della serie Netflix, il personaggio di Vanya ha una storia d’amore con una donna, Sissy. Da questa relazione Vanya impara molto di sé e di quello che vuole e si sente di essere. Per questo nella terza stagione decide di diventare Viktor e di comunicarlo agli altri componenti dell’Academy, in particolare con la sorella Allison, con cui condivide tutto il disagio vissuto fino al momento della transizione.

4. Lachlan Watson - Le Terrificanti Avventure di Sabrina

Lachlan Watson TheoFoto: Netflix

Lachlan Watson, uno dei più giovani attori genderqueer di Hollywood, è entrato nel cast di Le Terrificanti Avventure di Sabrina vestendo i panni di Susi, una delle migliori amiche di Sabrina. Un personaggio a cui Watson darà molto di sé stesso, perché a cominciare dalla seconda parte della serie, Susi, che già nelle puntate precedenti era stata protagonista di diverse battaglie di genere, decide di diventare Theo, affrontando critiche e nuovi ostacoli, sempre con il sostegno dei suoi amici.

3. Brigette Lundy-Paine - Atypical

Brigette Lundy-Paine interpreta il personaggio di Casey Gardner nella serie tv Atypical. Nel 2019 l’attore ha affidato a un post di Instagram il suo coming out come non-binario: «ho sempre pensato di essere un po’ ragazzo, un po’ ragazza, un po’ nessuno dei due». Nello stesso stesso anno il suo personaggio nella terza stagione di Atypical comincia una relazione con un’altra ragazza, Izzy, mentre nella quarta stagione, uscita nel 2021, fa coming out rivelando di essere bisessuale.

2. Cynthia Nixon - Sex and The City/…And Just like that

Cynthia Nixon ha interpretato per anni Miranda Hobbes, affermata avvocata newyorkese che assieme a Carrie, Samantha e Charlotte componeva l’incredibile team di Sex and the City per sei stagioni (dal 1998 al 2004) e due film sequel. Nel 2003 ha fatto coming out, dichiarandosi bisessuale. Quando, a quasi vent’anni dall’ultimo episodio della serie, ha vestito nuovamente i panni di Miranda nel sequel, ma sentiva che qualcosa doveva cambiare rispetto allo show originario.

Nixon ha chiesto che And Just Like That affrontasse anche tematiche impegnate, praticamente assenti in Sex And The City (serie che secondo molti oggi faticherebbe a tratti a superare la "prova" del politicamente corretto). E lo stesso personaggio di Miranda arriva a una svolta: prigioniera di se stessa, riesce a sbocciare nuovamente grazie a un amore omosessuale, che sente di non poter più nascondere.

1. Ellen DeGeneres - Ellen

Questo coming out ha cambiato per sempre la storia delle serie tv (e forse anche al di fuori del piccolo schermo). Siamo nell’aprile del 1997 l’attrice e comica Ellen DeGeneres interpreta Ellen Morgan, la protagonista dell’omonima serie tv. Nella puntata The Puppy Episode il suo personaggio dichiara di essere lesbica, un coming out che segue di pochissimo tempo quello fatto dall’attrice stessa. È la prima volta che il personaggio più importante di una serie così seguita dichiarava la propria omosessualità e che a interpretarlo fosse una persona dichiaratamente omosessuale.