Yoga

Yin Yoga, lo yoga dolce: cos'è e a chi è adatto

Tutto quello che c'è da sapere sullo Yin Yoga, lo yoga meditativo di origine cinese che aiuta a rilassare corpo e mente.

Tutto quello che c'è da sapere sullo Yin Yoga, lo yoga meditativo di origine cinese che aiuta a rilassare corpo e mente.

Il mondo dello yoga è vasto come pochi e non comprende solo il Vinyasa, l’Ashtanga ed il Power, ovvero le tipologie alle quali siamo maggiormente abituati. Avete mai sentito parlare dello Yin Yoga? E’ una pratica parecchio differente dalle precedenti ma altrettanto efficace.

Il significato si ispira al pensiero taoista di “yin e yang”. Lo yin yoga si concentra maggiormente sul Qi (ovvero l’energia) che scorre nei canali energetici più che sui movimenti. Scopriamone di più.

Cos'è lo yin yoga? Storia di una pratica "recente" 

Che cos'è lo Yin YogaFoto: fizkes-123RF

Lo Yin è uno yoga meditativo a differenza dello yang. È più lento e regala la possibilità, a chi lo pratica, di potersi sintonizzare con la propria mente e con le sensazioni derivanti dal proprio corpo. Il tutto, godendo allo stesso modo degli effetti benefici dello yoga.

Permette di allungare i tessuti che altrimenti non si utilizzerebbero e di rilassare anche la mente. Un cenno merita la storia dello Yin Yoga, che affonda le sue radici nelle antiche filosofie cinesi e sui principi taoisti.

I suoi principi

A proposito di questi ultimi, i principi sui quali si basa tale yoga cinese sono:

  • Trovare un vantaggio appropriato, ovvero ascoltare i segnali del proprio corpo mentre si cerca di assumere la postura conseguendo il giusto equilibrio tra intensità, sensazione e spazio. Non esiste la postura perfetta, ma quella perfetta per noi.
  • Essere calmi. Tale tipo di yoga si concentra principalmente su stretching e lubrificazione delle articolazioni e del tessuto connettivo. Ma per trarre tutti questi vantaggi è necessario che i muscoli siano rilassati. Una volta trovata la posizione, quindi, è necessario “rimanere” nella stessa.
  • Mantenere la posa a lungo: non c’è bisogno di spostarsi. Mentre si mantiene la posa bisogna stare fermi e lasciare che i muscoli si rilassino. I tempi indicativi sono di 2-3 minuti per i principianti, e di 5 o più per gli avanzati.
  • Sciogliere la posizione senza fretta. Con calma e lentezza, aiutandosi con le mani, ad esempio. Se si tende ad effettuare movimenti rapidi, ci si potrebbe fare del male.

Come si pratica lo Yin Yoga?

Il segreto per praticare correttamente lo Yin Yoga sta nel mantenere ogni posa per un periodo di tempo prolungato. La maggior parte delle posizioni sono effettuate da seduti o sdraiati.

Durante l’esecuzione della posa bisogna lavorare per trovare la calma interiore. Una volta assunta la posizione non bisogna muoversi né agitarsi, ma “restare”. Il tutto deve essere accompagnato dalla corretta respirazione.

Ci si può servire tranquillamente di supporti, come ad esempio nell’esecuzione della posizione del cigno nello yoga, che può richiedere il ricorso ad un cuscinetto sotto i glutei.

In quanto a sequenze e posizioni, per quanto riguarda le prime le principali sono 4: la sequenza di primavera, la sequenza d'estate, la sequenza d'autunno e la sequenza d'inverno, ognuna con un proprio obiettivo. Tra le posizioni più comuni ci sono invece: la Savasana, la posizione dell’Albero, la posizione del Cammello e la posizione Balansana, altrimenti detta del bambino.

I suoi benefici

Diversi sono i benefici dello yin yoga. I principali? Quello di aumentare la flessibilità delle articolazioni, di accrescere la forza, di favorire la circolazione sanguigna, di allungare il tessuto connettivo e di ridurre lo stress in quanto capace di calmare il sistema nervoso. Allo stesso modo accresce l'autostima e la connessione con la mente.

Yin Yoga: a chi è adatto?

E' particolarmente indicato per chi necessita di una pausa dalla moderna vita frenetica. Ma anche per chi abbia subito lesioni o per chi soffra di artrite o osteoporosi. Infine, si addice bene a chi si voglia avvicinare al mondo della meditazione.

Foto apertura: fizkes-123RF