10 animali in via di estinzione

Classifica Classifica

Dal cacapò all’ibis eremita, scopriamo qual è l’elenco di animali in via di estinzione e che rischiano di scomparire per sempre dal nostro pianeta.  

Ti potrebbero interessare

A causa dei cambiamenti climatici, della caccia illegale e della perdita progressiva di habitat sottoposto a mutamenti troppo repentini, sempre più specie animali sono a rischio o in via di estinzione.

Dai mammiferi marini che faticano a riprodursi agli altri animali rari che vengono cacciati in maniera indiscriminata, scopriamo quali sono alcuni dei tanti animali in via di estinzione.

10. Rana Dorata

Foto: nd3000-123rf.com

La rana dorata o rana freccia (Phyllobates terribilis) è un piccolo anfibio estremamente tossico, presente nelle foreste pluviali delle Ande occidentali della Colombia. In passato la rana dorata era diffusa anche a Panama e in alcune zone del Costa Rica ma, a partire dell’inizio del XXI secolo, ha iniziato ad estinguersi rapidamente perché colpita dai funghi. Oggi esemplari di rana dorata sopravvivono in cattività solo in Colombia.

9. Cacapò

Foto: 123rf.com

ll cacapò o kakapo (Strigops habroptila), detto anche strigope, è un grosso pappagallo terricolo, incapace di volare e con abitudini notturne. Presente solo in Nuova Zelanda, il cacapò è una specie gravemente minacciata di estinzione infatti, nel dicembre 2017, stati contati dal Kakapo Recovery Programme appena 154 esemplari adulti.

8. Rinoceronte bianco

Il rinoceronte bianco (Ceratotherium simum Burchell), detto anche rinoceronte camuso, è il più grosso mammifero terrestre dopo l’elefante. Nel 2016 si contavano solamente tre rinoceronti: due esemplari femmine e un solo esemplare maschio che però è deceduto nel marzo 2018. Dal 2008 il rinoceronte bianco è dichiarato "probabilmente" estinto in natura e attualmente l’unica possibilità di impedirne la totale estinzione è limitata alla riproduzione dei due esemplari femminili supertisti, ricorrendo a tecniche di fertilizzazione in vitro.

7. Bilby

Foto: Susan Flashman - 123rf.com

Genere di marsupiali onnivori, i Macrotis, più comunemente noti come bilby, sono animali endemici dell’Australia. Il termine “bilby” in aborigeno significa “ratto dal naso lungo” per via del caratteristico muso appuntito. La sopravvivenza dei bilby è resa precaria da due tipi di minacce: la perdita di habitat e la competizione con altri animali. In tutta l’Australia è in atto un vasto piano di recupero per tentare di salvare questi marsupiali.

6. Ape gigante Megachile pluto

Foto: Naturalis Biodiversity Center

L’ape gigante (Megachile pluto) è considerata l'ape più grande del mondo, infatti le femmine possono arrivare a misurare fino a 39 mm di lunghezza e ad avere un'apertura alare di 63 mm. Scoperta per la prima volta in Indonesia nel 1858, l'ape gigante è stata considerata praticamente estinta finché, nel 1981, non sono stati trovati sei nidi nell'isola di Bacan. Nel gennaio del 2019 altri scienziati sono riusciti a filmare un esemplare femmina su un'isola indonesiana delle Molucche del Nord. E’ rarissimo avvistare queste api perché costruiscono i loro nidi all'interno di termitai attivi.

5. Ibis eremita

Uccello pelecaniforme in grave pericolo di estinzione, l’ibis eremita un tempo era diffuso lungo le scogliere di Nordafrica, Europa meridionale e Medio Oriente. Il suo declino è cominciato secoli fa per motivi ignoti e poi, a partire dall'inizio del XX secolo, la sua popolazione ha subito un calo pari al 98%. Oggi l'ibis eremita è praticamente scomparso dall'habitat originario e nelle poche colonie rimaste in Marocco e Siria, si contano appena 550 individui selvatici.

4. Colomba rosata

Foto: Leif Ingvarsson - 123rf.com

La colomba rosata (Nesoenas mayeri) è un uccello che vive nella foresta subtropicale ai margini del Black River George, nel sudovest dell'isola di Mauritius e sull'Île aux Aigrettes.
Negli anni ottanta questo uccello ha rischiato di estinguersi e nel 1993 la popolazione ha toccato un minimo di venti individui: grazie ai programmi di preservazione tra pochi anni si dovrebbero raggiungere i 500 individui.

3. Albatro di Amsterdam

Foto: Di Vincent Legendre - Opera propria, CC BY-SA 3.0

L'albatro di Amsterdam (Diomedea amsterdamensis) è un grande albatro dal piumaggio bruno che nidifica solo nell'Isola Amsterdam (Oceano Indiano meridionale). Scoperto per la prima volta solo nel 1983, quando si contavano appena 5 coppie riproduttrici, ad oggi conta 130 esemplari grazie agli sforzi di conservazione. 

2. Panda rosso

Il panda rosso o panda minore (Ailurus fulgens) è una specie a rischio di estinzione. Imparentato solo alla lontana con il ben più famoso panda gigante, il panda rosso è un mammifero che si nutre in prevalenza di vegetali e che vive nelle foreste temperate dell'Himalaya e nella zona che va dalla catena montuosa di Qinling in Cina alle colline del Nepal occidentale.

1. Pesce napoleone

Il pesce napoleone (Cheilinus undulatus Rüppell, 1835) è un pesce d'acqua salata che vive nelle zone protette della barriera corallina. Questa specie di pesce, diffusa dal Mar Rosso fino alla regione pacifica della Micronesia passando attraverso l'oceano indiano, è considerata a rischio di estinzione a causa della sua pesca indiscriminata.

Animali e cuccioli
SEGUICI