I 5 uccelli che non volano

Classifica Classifica

Hanno le ali eppure non sanno volare: scopriamo quali sono gli uccelli che hanno perso la capacità del volo con l'evoluzione. 

Alcuni uccelli un tempo erano in grado di volare, ma per motivi adattativi e di sopravvivenza, ad un certo punto hanno cambiato il loro comportamento fino a sviluppare le caratteristiche attuali.

Gli uccelli non volatori

Uno dei motivi che ha spinto alcune specie di uccelli a smettere di volare è stata l'assenza di predatori nel loro habitat naturale. Per altre specie, invece, la causa è stata l'aumento delle dimensioni.

Gli scienziati ancora non sanno con precisione in quale momento gli uccelli non volatori hanno perso la capacità di volare: le ipotesi più accreditate sostengono che questo sia avvenuto nel periodo compreso tra l'era mesozoica e quella cenozoica. Ma scopriamo ora quali sono alcuni degli uccelli non volatori più conosciuti.

 5. Struzzo

Lo struzzo (Struthio camelus) è l'uccello più grande e pesante al mondo, infatti, può raggiungere i 180 kg di peso. Questo uccello non volatore è anche uno straordinario corridore in grado di raggiungere i 90 km/h: le ali, ormai inadatte al volo, hanno comunque una doppia funzione: lo aiutano a prendere velocità e a difendersi dai predatori.

4. Nandù

I rhea (Rhea americana o Rhea pennata) sono un genere di grossi uccelli sudamericani incapaci di volare, meglio conosciuti con il nome di Nandù. Simile allo struzzo, anche questo uccello è un veloce corridore: è capace di raggiungere gli 80 km/h e si rivela anche un buon nuotatore.

3. Emù

L'emù (Dromaius novaehollandiae) specie endemica dell'Australia, è un uccello non volatore di grandi dimensioni simile allo struzzo. Capaci di raggiungere i 50 kg di peso e dotati di lunghe zampe con tre dita, gli emù sono in grado di correre fino ai 50 km/h.

2. Kiwi

Uccelli autoctoni della Nuova Zelanda, i kiwi (Apteryx) sono un genere di animale simile ai nandù e agli struzzi ma di dimensioni molto più contenute. Infatti, questi uccelli onnivori, timidi e notturni, hanno un peso che non supera mai i 5 kg e una lunghezza del corpo che varia dai 35 ai 65 centimetri.

1. Pinguino

I pinguini, uccelli appartenenti all'ordine dei Sphenisciformes, sono presenti prevalentemente nell'emisfero australe, infatti, delle 18 specie esistenti, ben 12 vivono solo in Antartide. Le loro ali non vengono utilizzate per volare bensì per muoversi velocemente in acqua, infatti i pinguini sono eccellenti nuotatori. 

Foto apertura: Vladimir Seliverstov - 123.RF

Animali e cuccioli
SEGUICI