Gatti

Il gatto europeo: storia e caratteristiche della razza

Andiamo alla scoperta del gatto più diffuso in Occidente ma dalle origini nordafricane: il gatto europeo.

Andiamo alla scoperta del gatto più diffuso in Occidente ma dalle origini nordafricane: il gatto europeo.

Il gatto celtico dal pelo corto, meglio noto come gatto europeo, è una razza di gatto tra le più diffuse e amate. La varietà più famosa è probabilmente quella caratterizzata da un mantello tigrato, con striature nere su fondo beige e un motivo a forma di "M" presente sulla fronte.

Origini della razza: discendente dai gatti sacri? 

Secondo alcuni studiosi il gatto europeo discenderebbe dall'antico gatto egizio (Felis lybica) che era considerato dai faraoni una sorta di divinità in Terra. Dall'Egitto il gatto europeo sarebbe poi giunto in Europa con le navi di mercanti e di soldati: la sua funzione a bordo delle navi era quella di cacciare topi e roditori che non solo distruggevano le scorte alimentari ma diffondevano anche malattie come la peste. In seguito furono i Romani a diffondere il gatto europeo in tutto il continente, fino all'odierna Inghilterra.

Il gatto europeo è stato riconosciuto ufficialmente dalla FIFé (Fédération internationale féline) soltanto nel 1982, dopo un lungo lavoro del Governing Council of the Cat Fancy. All'interno della razza si distinguono diverse varietà dal gatto europeo bianco al silver, dal gatto europeo rosso allo smoke, dal gatto soriano al gatto europeo arlecchino.

Caratteristiche fisiche 

Il gatto europeo è un felino dalla corporatura robusta e muscolosa: le zampe, di lunghezza media, sono forti e solide mentre la coda, spessa alla base, tende ad affilarsi gradualmente sino alla punta arrotondata.

Muso 

Il muso rotondo con naso e orecchie dritte, presenta una sorta di mascherina di colore marrone che circonda gli occhi disposti in obliquo.

Pelo 

Il pelo di questa razza di gatto è piuttosto lucido, la lunghezza cambia a seconda delle varietà,  anche se prevale il pelo corto.

Colori

I colori del pelo del gatto europeo sono tendenzialmente scuri, quelli più frequenti sono il grigio, il nero, il marrone, l'arancio scuro e il bianco sporco. Le femmine possono presentare un mantello di tre colori diversi, abbinati con bianco, marrone e arancio.

Dimensioni 

Il gatto europeo è un animale di taglia medio-grande: le femmine raggiungono un'altezza tra i 25 e 30 cm, mentre i maschi misurano tra i 30 e 35 cm

Il carattere del gatto europeo: intelligente e sensibile 

Curioso, intelligente e amante del gioco, il gatto europeo è dotato di un forte istinto predatorio. Accanto a momenti in cui mette in pratica salti e piccoli agguati, questa razza di gatto si lascia andare a grandi dimostrazioni di affetto e sensibilità.

Gatto europeo vs gatto comune 

Il gatto europeo non è altro che una razza selezionata direttamente dal gatto comune domestico, presente nel nostro continente fin dai tempi dell’Antica Roma e da cui discendono tutte le razze di gatti certificate oggi esistenti.

Foto apertura: Anna Yakimova-123RF