Contorni

Fave fritte con buccia, la ricetta perfetta per la primavera

  • Difficoltà

    facile

  • Categoria

    Contorni

  • Porzioni

    4

  • Tempo preparazione

    15 min

  • Tempo cottura

    35 min

  • Tempo totale

    50 min

  • Cucina

    Italiana

  • Cottura

    Fritto

Un contorno primaverile semplice ma di grande gusto con le fave fresche. 

Un contorno primaverile semplice ma di grande gusto con le fave fresche. 

Quella delle fave fresche fritte con buccia è una ricetta siciliana della tradizione, punto fermo della gastronomia sicula primaverile, così come il macco di fave. Si tratta di un contorno o secondo piatto particolarmente sfizioso che si realizza senza sbucciare le fave, che per tale motivo devono essere fresche e fatte sbollentare prima.

Oltre che gustosa ed appagante, si tratta allo stesso tempo di una ricetta del riciclo. In questo modo i baccelli (o le bucce, se preferite), vengono valorizzati da una cottura attenta e da un condimento gustoso. Le fave fresche fritte sono deliziose: ricche di proprietà, questi legumi che la primavera ci regala sono versatili, sani e dagli interessanti valori nutrizionali.

Si prestano ad essere cucinate nei contorni e nei secondi piatti (come l'hummus di fave), ma anche in una bella pasta con fave e piselli, sono protagoniste della cucina regionale e regalano grandi soddisfazioni al palato.

Cuocere le fave fresche con buccia

Per cucinare le fave fresche con la buccia è necessario, prima, pulirle bene ma soprattutto sceglierne di fresche e tenere. Quindi, oltre ad eliminare le estremità dei baccelli, così come si fa con i fagiolini, è bene togliere anche il filamento laterale che, se cotto, sarebbe poi difficoltoso da masticare.

Una volta pulite le fave, prima di procedere con la ricetta di turno, si consiglia di farle sbollentare fino a quando risultano appena tenere. Ciò al fine di renderle masticabili e adatte a qualsiasi preparazione, che si tratti di un primo, di un secondo e così via.

La ricetta delle fave fritte con buccia

La ricetta delle fave fritte con la buccia

Procurata la materia prima, che in primavera è facilmente reperibile e gustosa, procedete con la ricetta, che è veramente semplice ma ricca di gusto. Ecco cosa serve per portarle in tavola ed inserirle in un invitante menù primaverile.

Ingredienti

  • ½ kg di fave fresche e tenere
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mazzetto di finocchietto selvatico
  • olio extra vergine di oliva qb
  • sale e pepe nero
  • peperoncino (facoltativo)

La ricetta delle fave fritte con buccia 

  1. Lavate bene le fave, eliminate le estremità di ogni baccello e tenetele da parte.
  2. Lavate il finocchietto selvatico e tenetelo da parte.
  3. Portate a bollore abbondante acqua e unite sia le fave che il finocchietto.
  4. Fateli sbollentare per una decina di minuti. Scolateli e tagliuzzateli.
  5. In un tegame mettete dell’olio di oliva e uno spicchio di aglio. Aggiungete anche del peperoncino rosso, se vi piace.
  6. Fate insaporire bene il tutto, quindi aggiungete le fave ed il finocchietto e fate friggere bene.
  7. Regolate di sale e pepe e spegnete la fiamma.

Come riciclare la buccia delle fave

Per la serie “in cucina non si butta via niente” se vi ritrovate dei baccelli di fave da utilizzare, sappiate che si prestano a numerose preparazioni. Come ad esempio una frittata, una crema di baccelli di fave, un sugo per condire la pasta o anche un semplice contorno. Basta aguzzare ingegno e creatività per dare vita ad una cucina sostenibile ed antispreco.

Foto apertura: Sakarin Sawasdinaka/123RF