Dolci

Rainbow cake: la ricetta originale della torta arcobaleno

  • Difficoltà

    media

  • Categoria

    Dolci

  • Porzioni

    8

  • Tempo preparazione

    30 min

    PT30M

  • Tempo cottura

    60 min

    PT60M

  • Tempo totale

    90 min

    PT90M

  • Cucina

    Americana

  • Cottura

    Forno

Un'esplosione di gioia e colore alla sola vista: come preparare la famosa torta arcobaneno con la ricetta americana.

Un'esplosione di gioia e colore alla sola vista: come preparare la famosa torta arcobaneno con la ricetta americana.

Non ha bisogno di presentazioni la rainbow cake: la torta arcobaleno, dolce americano la cui ricetta originale è stata (e continua ad essere) preparata da praticamente tutte le foodblogger, è alla portata di tutti.

Un pizzico di buona volontà ed una generosa dose di pazienza è quello che serve per portarla in tavola per la gioia dei bambini (e non solo la loro).

Che cos’è la Rainbow Cake? 

La torta arcobaleno, è facile intuirlo dal suo nome, è una torta composta da diversi strati colorati. Si tratta di un dolce al quale si ricorre spesso per le feste di compleanno dei bambini – occasione gioiosa alla quale si adatta alla perfezione – o in tutte le ricorrenze speciali e quelle nelle quali, magari, si vogliono stupire i propri invitati.

Origini della torta arcobaleno 

Oggi si tratta di una ricetta parecchio diffusa su internet, ma una creatrice ce l’ha, e si chiama Kaitlin Flannery. E’ a lei, blogger americana, a cui si deve la creazione di questo spettacolare dessert.

Realizzata da Kaitlin per una festa di addio ad una sua amica, questo dolce super colorato conquistò tutti e, dopo essere stato condiviso sui social, diventò virale.

Rainbow Cake: come colorare l’impasto

Per colorare l’impasto bisogna suddividerlo in tante ciotole quanti sono gli strati che si vogliono creare. Basta unire poco colorante alimentare (si consiglia vivamente quello in gel in quanto il colorante liquido tende ad alterare la struttura del composto). Per unirlo, basta intingerlo in uno stuzzicadenti ed aggiungerne poco alla volta, fino ad ottenere la tonalità desiderata.

Rainbow Cake: sostituire i coloranti con ingredienti naturali 

In alternativa a quelli industriali, si può sempre ricorrere ai coloranti alimentari naturali sfruttando gli ortaggi e le spezie che la natura ci regala. Per ottenere il giallo, ad esempio, potete optare per la curcuma; per il verde, invece, potete sfruttare il tè matcha. Per avere il viola potete frullare e filtrare delle more o dei mirtilli; per l’arancione, infine, le carote.

Come preparare la Rainbow Cake 

Siamo arrivati al clou: leggete con attenzione e mettetevi a lavoro per realizzare con le vostre mani questa piccola grande opera d'arte. Ecco quello che serve.

Ingredienti

  • Per la base
  • 225 gr burro a temperatura ambiente
  • 470 gr zucchero
  • 5 albumi a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini estratto di vaniglia
  • 375 gr farina 00
  • 4 cucchiaini lievito
  • ½ cucchiaino sale
  • 350 ml latte tiepido
  • coloranti in gel (rosso, arancione, giallo, blu, viola, verde
  • Per la farcia
  • 14 albumi
  • 550 gr zucchero
  • 680 gr burro a cubetti a temperatura ambiente
  • aroma di limone

Ricetta della Rainbow Cake

  1. Annotate il peso del contenitore nel quale preparerete l’impasto della torta. (E' importante in quanto poi dovrete sottrarlo a quello totale per ottenere il peso netto dell'impasto).
  2. Imburrate ed infarinate delle teglie (quelle che avete a disposizione) da 22 cm di diametro ed accendete il forno impostando la temperatura a 170°C.
  3. Setacciate insieme le polveri, ovvero farina, sale e lievito.
  4. Montate gli albumi a neve in una planetaria o con le fruste elettriche.
  5. Lavorate a crema il burro con lo zucchero in una ciotola a parte.
  6. Unite a questo composto gli albumi, pochi per volta per non farli smontare.
  7. Aggiungete la vaniglia, metà dose di farina, metà del latte e completate con la farina ed il latte rimasti.
  8. Dividete il composto in 6/7 ciotole diverse prestando attenzione a suddividere lo stesso peso in ognuna.
  9. Unite in ogni ciotola un colorante (o mix di coloranti) diverso fino ad ottenere quelli dell’arcobaleno (meno uno, se optate per 6 tortine).
  10. Versate il composto nelle teglie preparate in precedenza e fatelo cuocere per 20 minuti.
  11. Tiratele fuori dal forno, fatele raffreddare ed estraetele dai rispettivi stampi.
  12. Fate raffreddare preferibilmente in frigo e pareggiate le eventuali imperfezioni.
  13. Nel frattempo preparate la farcia: fate cuocere gli albumi sbattendoli con lo zucchero a bagnomaria.
  14. Una volta sciolto lo zucchero, trasferite il tutto in una grande ciotola (o nella planetaria) e montate a lungo fino a quando gli albumi si saranno raffreddati.
  15. Unite alla meringa, ormai fredda, i cubetti di burro, sempre continuando a montare.
  16. Incorporato tutto il burro, aggiungete dell’aroma limone a piacere. 
  17. Assemblate il dolce sovrapponendo gli strati intervallati da uno di crema.
  18. Una volta posto l'ultimo strato, ricoprite con il frosting rimasto. Decorate a piacere.

Trucchi e consigli per assemblare la Rainbow Cake 

Per quanto riguarda la farcitura della rainbow cake, si ricorre ad un frosting a base di meringa svizzera e burro che richiede tempo e pazienza e che - ma lo diciamo sottovoce - potreste sostituire con della panna montata.

Ad ogni modo, durante l’operazione di assemblaggio del dolce è importante che la crema sia alla giusta temperatura, ovvero ambiente. Se l’avete preparata in anticipo e conservata in frigo, tiratela fuori per tempo.

Non solo: potrebbe essere necessario montarla nuovamente con le fruste per qualche minuto. E’ importante, inoltre, eliminare eventuali briciole sugli strati, che andrebbero ad attaccarsi alla farcia rovinandone l’aspetto.

Come conservare la Rainbow Cake 

La torta può essere conservata fuori dal frigo, meglio se in balcone, solo se servita in tempi rapidi, purché non faccia caldo. Altrimenti il luogo ideale diventa il frigorifero. L’importante, però, è servire il dolce a temperatura ambiente in quanto la crema, ricca di burro, con il troppo freddo tende a solidificarsi mentre gli strati a perdere in sofficità.

Foto apertura: Oleksandra Naumenko - 123RF