Come fare la polenta perfetta (la ricetta originale!)

Guida Guida

Protagonista indiscussa delle stagioni fredde, la polenta è uno dei comfort food per eccellenza: ecco tutti i segreti per farla bene.

  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: molto basso
  • CategoriaCategoria: Preparazioni di base
  • CucinaCucina: Italiana
  • PorzioniPorzioni: 4
  • CotturaCottura: Pentola
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 20 min min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 35 min min
  • Tempo totaleTempo totale: 55 min min
  • Senza glutineSenza glutine

Tipica della cucina del Nord Italia, la ricetta della polenta è tra le più preparate durante l’inverno. Evoca sensazioni di tepore familiare e si può completare con infiniti condimenti. Fritta, concia, morbida: ognuno ha una sua ricetta della polenta perfetta. Scopriamone di più.

Le origini della polenta

Dove nasce la polenta in Italia? Le sue origini si collegano all’alimentazione tipica di alcune zone settentrionali site tra Veneto, Lombardia, Piemonte, Trentino e Friuli-Venezia Giulia.

La preparazione della polenta, tuttavia, sarebbe molto più antica. Il termine polenta deriverebbe, infatti, dalla parola latina “puls”, che stava ad indicare la polenta di farro preparata già ai tempi degli antichi Romani tra i quali, circa 2000 anni fa, era frequente consumare un piatto simile a quello che oggi conosciamo, ma a base di farine di cereali.

Polenta: quale farina scegliere

Come fare la polenta secondo la ricetta tradizionale? La farina adatta è sicuramente quella di mais. Tuttavia, della polenta esistono una serie di apprezzate varianti. Una ottima si ottiene, ad esempio, con la farina di grano saraceno, o con una miscela delle due, la cosiddetta polenta taragna tipica della Valtellina. Più diffusa in Veneto è, invece, la polenta fatta con la farina di mais bianco.

Gli ingredienti e le dosi perfette della polenta

Come è ovvio dedurre, ingrediente imprescindibile della polenta gialla è la farina di mais. Potete utilizzare quella fioretto – a grana fine - quella a grana media o grossa. Fondamentale è, poi, la proporzione con la parte liquida. Quanta acqua? In linea generale deve essere pari a quattro volte il peso della farina. Più la polenta è grezza e più la quantità di acqua prevista deve essere – di poco – aumentata. Le dosi per 4 persone corrispondono a 400 gr di farina di mais e 1600 ml di acqua (1700 per ottenere una polenta morbida).

Polenta tradizionale: come cuocerla alla perfezione

Il segreto per un’ottima riuscita della polenta è la pazienza. Una volta portata l’acqua a bollore e versata la farina a pioggia, non dovrete fare altro che mescolare con un cucchiaio di legno, più o meno continuamente (più frequentemente dopo che il composto avrà iniziato a rassodarsi) ed a lungo, su fiamma bassa. La pentola ideale per la cottura della polenta è un paiolo in rame, ma andrà bene qualsiasi altro tegame dal fondo spesso e dalle pareti abbastanza alte.

La ricetta originale della polenta

 

 

Ingredienti:
  • 500 gr di farina di mais
  • 2 lt di acqua
  • 1 presa di sale

Procedimento:

  • Fate scaldare l’acqua all’interno di un tegame abbastanza capiente.
  • Una volta giunta a bollore, salate e versate a pioggia, e poco per volta, la farina di mais, senza mai smettere di mescolare per evitare la formazione di grumi.
  • Da questo momento in poi continuate la cottura mescolando spesso (non è necessario farlo continuamente) per circa 35 minuti, ma prestando attenzione a non fare attaccare il composto sul fondo del tegame.
  • Una volta addensatasi perfettamente, la polenta è pronta: gustatela subito o fatela prima intiepidire.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI