La ricetta del risotto allo zafferano, un primo piatto senza tempo

Guida Guida

Caposaldo della gastronomia milanese, un primo che non passerà mai di moda: sua maestà il risotto allo zafferano

Caposaldo della gastronomia milanese, un primo che non passerà mai di moda: sua maestà il risotto allo zafferano
Ti potrebbero interessare
  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Primi Piatti
  • CucinaCucina: Italiana
  • PorzioniPorzioni: 4
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 15 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 20 min
  • Tempo totaleTempo totale: 35 min

Fiore all’occhiello della gastronomia lombarda, il risotto allo zafferano è una delle ricette milanesi più amate: non c’è menù tipico che non lo veda come protagonista. Rassicurante presenza sulle tavole dei milanesi insieme alla cotoletta ed alla casseoula, fa parte del vasto patrimonio culinario della regione.

Ecco tutto quello che c’è da sapere su un piatto che non teme il passare del tempo.

Risotto allo zafferano e risotto alla milanese: sono la stessa cosa? 

Entrambe ricette lombarde, la differenza è sottile, ma sembra che i due piatti non siano identici. Nello specifico, se entrambe le ricette prevedono l’utilizzo dello zafferano - inebriante spezia che con il suo colore rende difficile stabilire quale tra i due si stia assaporando - il risotto alla milanese differirebbe dal primo per la presenza del midollo tra gli ingredienti.

Quale riso usare per il risotto allo zafferano? 

Se molto dipende dalla zona di preparazione e dalle preferenze di chi lo cucina, il migliore per fare il risotto giallo è sicuramente il riso Carnaroli che si presta, per sua natura, a preparazioni simili.

Per ottenere un ottimo risultato, quindi, puntate sul Carnaroli, anche se pure il riso arborio può regalare un ottimo risotto, così come il vialone nano.

Se amate sperimentare e discostarvi dalla tradizione, potete sempre provare il riso rosso: probabilmente non otterrete il tipico piatto lombardo, ma avrete assecondato la vostra sete di novità.

zafferano

Foto belchonock © 123RF.com

 

Gli ingredienti del risotto allo zafferano

  • 320 gr di riso Carnaroli
  • 1 lt di di brodo di carne
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 30 gr di burro
  • 50 gr di grana padano
  • 1/2 cipolla
  • 0,5 gr di zafferano in pistilli
  • sale

Come si prepara il risotto allo zafferano: la ricetta

  • Affettate la cipolla sottilmente e fatela soffriggere in un tegame con l’olio. Una volta appassita, unite il riso e fatelo tostare su fiamma media per un paio di minuti.
  • A questo punto aggiungete il vino bianco, fatelo evaporare completamente, quindi iniziate ad aggiungere, un mestolo alla volta, il brodo di carne caldo continuando a mescolare per farlo assorbire.
  • Proseguite così fino a metà cottura, quindi unite i pistilli di zafferano fatti sciogliere a parte in un mestolo di brodo bollente.
  • Continuate ad aggiungere il brodo fino a cottura del riso, quindi allontanate dalla fiamma e mantecate con burro e grana.
  • Mescolate bene, fate riposare il risotto per un paio di minuti e servite.  

Cosa fare col risotto avanzato? 

Come utilizzare il risotto allo zafferano avanzato? Semplicissimo: si può preparare un tortino di riso unendo del prosciutto cotto a dadini e della scamorza; si possono preparare delle polpette semplicemente aggiungendo un uovo e creando delle palline da impanare e friggere; si possono fare dei muffin di riso avanzato e, ancora, arancini, supplì e tutto quello che la fantasia suggerisce.

Nulla vieta, se si è a dieta, di preparare una ricetta light, magari unendolo ad un passato di verdure.

Foto di apertura Antonio Truzzi © 123RF.com

Cucina e ricette
SEGUICI