Consigli sulla gravidanza: l’alimentazione corretta

Video Video
Ti potrebbero interessare
Guarda il video e scopri qual è l’alimentazione corretta in gravidanza, per il benessere di mamma e bambino

A domanda... risposta

Che cos’è meglio bere in gravidanza?

L’acqua è la migliore bevanda e bisogna berne almeno 2 l al giorno; meglio aumentare di qualche bicchiere in estate. Molto indicate sono anche le tisane, come la camomilla, la melissa, i semi di finocchio.
Anche i succhi di frutta sono consigliabili; chi però ha una curva glicemica alterata deve moderarne il consumo.

Posso bere tè e caffè?
Con molta moderazione. Non più di due tazze al giorno per entrambi.

Mi piace il vino, devo proprio rinunciarvi?
Nei primi tre mesi di gravidanza è meglio astenersi dal consumo di alcolici. Il divieto si estende a tutta la gravidanza per quanto riguarda superalcolici e cocktail. È possibile, invece, concedersi un bicchiere piccolo di vino o un boccale piccolo di birra occasionalmente.

E aranciate, gassose… ?
Meglio evitare: contengono solo calorie inutili e non danno alcun apporto nutrizionale.

Perché è meglio evitare insaccati e carni crude?
Prosciutto crudo, bresaola, speck, pancetta, coppa, capocollo, salame… tutti gli insaccati non cotti e le carni al sangue sono da evitare in gravidanza, perché potrebbero provocare l’insorgenza della toxoplasmosi nelle donne che non ne sono immuni. Un esame nei primi mesi di gravidanza attesta l’immunità o meno alla malattia.

Quali altre precauzioni è bene seguire per evitare la toxoplasmosi?
Lavare accuratamente frutta e verdura. Se si consumano crude, lavarle sotto un getto d’acqua forte e controllare che non vi siano residui di terra. Porre particolare attenzione a insalata e frutti di bosco, per i loro depositi terrosi, che sono da evitare in generale.

Amo il formaggio, devo rinunciarvi per la listeriosi?

L’alimento principale da evitare per la listeriosi è il latte crudo, ossia non pastorizzato, e i suoi derivati, ossia i formaggi artigianali. È bene astenersi comunque anche da formaggi con muffe e bisogna rimuovere sempre qualunque tipo di crosta (anche quelle che in altre condizioni si possono mangiare).

Cosa vuol dire “dieta bilanciata”?
Significa che i pasti devono essere completi, vale a dire che ciascun pasto deve costituire una fonte di proteine, carboidrati e grassi in giusta misura. Oltre a questi cibi è importante consumare cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, che contribuiscono all’apporto di vitamine, tra cui l’acido folico, e di antiossidanti.

Devo fare colazione?
Certo. Per colazione non devono mancare latte pastorizzato e yogurt, che danno proteine e calcio.

Pranzo e cena devono essere completi?
Sì. Questi due pasti devono contenere una pietanza con proteine ad alto valore biologico: carne, uova, formaggi, cereali, legumi e pesce.

So che la carne deve essere sempre ben cotta. E il pesce?
Anche per il pesce la cottura è importante. Il pesce azzurro è molto indicato e si consiglia, dove possibile, di consumare anche la lisca.

Posso mangiare frutta secca?
Certo, nella giusta quantità. Anzi, le noci sono particolarmente indicate perché contengono buone quantità di magnesio.

CREDITS

Autore
Costanza Mason

Regia
Valeria Sanna
Valeria Spera

Producer
Valentina Mele
Michela Mozzanica

Interpreti
Laura Carusino
Simona Ghirardi
Vanessa Rossetti

Responsabile tecnico
Enrico Boccato

Operatori
Valeria Spera
Matteo Youssoufian

Montaggio
Valeria Spera

Esperto
Maria Letizia Petroni, medico nutrizionista clinico

Si ringrazia
Riccardo Bernini,
Ligera Enoteca 70’s Cafè
Via Padova, 133 - Milano
www.ligera.it

Istituto Auxologico Italiano
www.auxologico.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Genitori e bambini
SEGUICI