special

Il lato positivo

La rubrica di Elena Bernabè e Sandra Saporito per riuscire a guardare in una prospettiva diversa e arricchente anche le circostanze più complesse del nostro quotidiano.

Vai allo speciale
Psiche
Psiche

«Cambia un uomo»: la canzone di Marco Mengoni che ci invita ad affrontare le paure

Il cambiamento, la libertà di sbagliare, il potere del perdono: dietro questa canzone di Marco Mengoni ci sono tante tematiche profonde. Scopriamole insieme!

Il cambiamento, la libertà di sbagliare, il potere del perdono: dietro questa canzone di Marco Mengoni ci sono tante tematiche profonde. Scopriamole insieme!

Marco Mengoni è un cantante italiano che riesce, grazie alle sue canzoni, a far emozionare chi lo ascolta. Mai banali, profondi e dal ritmo sempre piacevole, i suoi componimenti possono essere considerati delle vere e proprie occasioni di crescita interiore.

La canzone? È un dialogo tra la nota e la sillaba, che prende forma e ti dice chi sei.
(François Léveillée)

Oggi vogliamo soffermarci ad analizzare un suo singolo recente intitolato Cambia un uomo, scritto dallo stesso Marco Mengoni e da Daniele Magro e prodotto da MACE e Venerus.

Testo e significato della canzone

Il testo è un vero e proprio inno al cambiamento, alle difficoltà che ci fanno crescere, agli errori che ci destano dalla quotidianità e ci indicano la strada da percorrere, è un invito a guardarsi dentro, ad abbracciare le proprie paure invece di rifiutarle.

La canzone ci dona l’immagine di un uomo che affronta le prove della sua vita, si accetta, si perdona e riesce a trasformarsi divenendo più ricco interiormente, più maturo, più saggio.
Vi riportiamo il testo completo con la nostra analisi:

Dimmi di riprovare ma non di rinunciare
Perché di cause perse lo sai sono un campione
Se questo nostro amore avesse già un finale
Probabilmente adesso bestemmierei il tuo nome

Il cantante si rivolge probabilmente a un suo affetto molto caro e gli chiede di essere incoraggiato a riprovare, ad andare oltre i suoi errori, a non considerarli fallimenti ma preziosi ostacoli da superare per poter migliorare. Non devono essere considerati in alcun modo motivi di rinuncia, bensì occasioni di crescita. È un vero inno alla libertà di sbagliare e una preghiera a non arrendersi.

>>> Leggi anche: 5 aforismi di Gandhi che fanno bene allo spirito

Ma se tutte le paure che nel mondo fanno male
Scivolassero davvero dalle mie spalle altrove
Fosse l’ultima notte che abbiamo sai
Io con tutte le altre la cambierei
Perché solo nel perdono cambia un uomo

Un uomo può cambiare solo se riesce a perdonarsi, solo se è in grado di abbracciare le proprie paure e di afferrarne l’insegnamento che proprio esse sono giunte a portare ad ogni individuo.

Sono soltanto specchi non siamo così vecchi
Colpa dei miei difetti che han sbiadito i tuoi riflessi
Ma tu ancora mentre volo tu sbadigli
Ridi mentre penso a quali nomi dare ai nostri figli
Vedi potremmo essere questi però invece ancora scherzi

Ammette i propri sbagli e chiede al suo affetto caro di sognare insieme a lui, di credere ancora ai progetti insieme poiché ognuno di noi ha delle parti deboli e fragili, ma non devono essere considerati motivi di allontanamento: solo occasioni di viaggi interiori e di comprensione reciproca.

Fosse l’ultima notte che abbiamo sai
Io con tutte le altre la cambierei
Perché solo nel perdono cambia un uomo
Fosse l’ultima frase che canto sai
A strapparmi la gola non soffrirei
Perché solo nel frastuono cambia un uomo

Qualsiasi cosa accada egli non potrà fare a meno di dedicarsi alla sua osservazione interiore: solo nel viaggio dentro di sé può nascere una vera maturazione. Ad ogni costo egli vuole vivere il perdono e trasformarsi tramite esso.

Mi chiedi adesso di essere sincero
io sono questo e non ne vado fiero
Dimmi di riprovare
Ma non di rinunciare

Mi chiedi adesso di essere sincero
io sono questo e non ne vado fiero
Dimmi di riprovare
Ma non di rinunciare

La trasparenza di voler essere se stessi, anche con gli altri, svela parti di noi buie, inesplorate, faticose ma sono punti di partenza per un cambiamento interiore e non punti di rottura. La sincerità premia sempre la relazione: la fortifica, la rinnova, la rende sempre più intensa.

Fosse l’ultima notte che abbiamo sai
Io con tutte le altre la cambierei
Perché solo nel perdono cambia un uomo
Fosse l’ultima frase che canto sai
A strapparmi la gola non soffrirei
Perché solo nel frastuono cambia un uomo

Vi suggeriamo di ascoltare con attenzione questa meravigliosa canzone e di guardare anche il video dove si vede il cantante all’interno di una teca, che probabilmente simboleggia il suo mondo interiore, il volersi rifugiare dentro di sé in un momento difficile della sua vita. Lì dentro c’è la sua emotività, le sue paure e finché lui non è pronto ad affrontarle non può uscire. Questo video è una sorta di percorso di crescita personale: affrontando e superando prove e ostacoli alla fine ha il coraggio di uscire dalla teca, di distruggere le sue barriere difensive e di raggiungere un nuovo equilibrio di vita danzando e condividendo la sua gioia con altri.
Eccovi il video:

Elena Bernabè

Foto apertura: LaPresse