Come curare il disturbo d’ansia

Guida Guida

Come si cura l'ansia? Chi ne soffre da tempo sa bene che a questa domanda si possono dare diverse risposte, ma non tutte singificative. Oltre all'appoggio emotivo delle persone vicine, a volte serve anche un punto di vista esterno per combattere il disturbo d'ansia. Vediamo come e perché.

L’appoggio emotivo che i familiari possono offrire a chi soffre d’ansia è una risorsa preziosa ai fini della guarigione.

Tuttavia, i familiari devono essere consapevoli che per affrontare queste situazioni è spesso necessario l'aiuto di uno psicologo, il quale possa fornire un punto di vista esterno al problema individuando le strategie migliori affinché l’individuo gestisca da solo la propria difficoltà.

 

A seconda dell’approccio di riferimento, lo psicologo potrà provocare il cambiamento mettendo in luce le dinamiche sottostanti la problematica, interpretando atteggiamenti e significati dei sintomi, dando esercizi da svolgere a casa, favorendo lo sviluppo di nuovi punti di vista che rinforzino la persona, e così via.

Prima di accettare un percorso con lo psicologo, è possibile informarsi e chiedergli quale tipo di tecniche predilige utilizzare in seduta, il tempo previsto per la cura, la cadenza degli incontri, l’onorario e gli altri dubbi che possono emergere.

Sono questi dei fattori spesso decisivi nella scelta dello psicologo cui affidarsi e che è un diritto del cliente chiedere e conoscere.

Diversi studi e ricerche dimostrano l’utilità di percorsi, anche brevi, di psicoterapia per il trattamento dei problemi legati all’ansia.
Per raggiungere questo obiettivo, però, è necessario che la persona sia motivata e disponibile a fare un primo passo nella direzione del cambiamento, che spesso spaventa benché anelato.

Voglio fornire un’ultima indicazione in merito all’utilizzo di internet quale strumento per aumentare le proprie conoscenze sull’ansia:

la rete rappresenta una fonte inesauribile di informazioni, e gli utenti che utilizzano questo canale alla ricerca di soluzioni per curare i propri sintomi sono in continuo aumento.

 

Tuttavia, la persona ansiosa a causa delle informazioni poco specifiche incontrate – e a volte anche poco attendibili – riguardanti il problema, può peggiorare e aumentare i suoi timori.

Ogni individuo ha una storia a sé stante, pertanto è importante non fermarsi alle informazioni spesso generiche del web, e mettersi in gioco in un percorso di cambiamento con il professionista.


© emiliau - Fotolia.com
 

 

Approfondisci su YouTube

Segui lo psicologo Luca Mazzucchelli anche su YouTube e approfondisci gli argomenti trattati

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI