Posizioni yoga con Martina Sergi: trikonasana

Guida Guida

Martina Sergi ci illustra la posizione della trikonasana, terza delle posizioni yoga di cui si compone il flow per le gambe. 

Martina Sergi ci illustra la posizione della trikonasana, terza delle posizioni yoga di cui si compone il flow per le gambe. 

Lo yoga è una disciplina che si basa sul mantenimento di determinate posizioni (Asana) e sul controllo del respiro (Pranayama) e della mente. Questa sinergia fa sì che sia una disciplina completa che apporta notevoli benefici all’organismo.

Scopriamo le diverse posizioni con l’aiuto di Martina Sergi, yogi e insegnante di yoga.

La posizione della trikonasana è la terza delle posizioni yoga di cui si compone la sequenza yoga per le gambe.

ECCO LE PRIME DUE POSIZIONI:

1. Posizioni yoga con Martina Sergi: uttanasana
2. Posizioni yoga con Martina Sergi: padangusthasana

Questa asana rafforza e allunga la muscolatura della parte inferiore del corpo. La variante per i principianti permette di portare le mani su un blocco.

La posizione della trikonasana lavora sulla fascia delle gambe, allunga i muscoli dorsali e stimola gli organi addominali.

I benefici di questa asana interessano l’organismo nella sua totalità. Scopriamoli insieme:

• Rafforza i muscoli delle cosce
• Allunga i muscoli cosce
• Rafforza i muscoli delle ginocchia
• Allunga i muscoli delle ginocchia
• Rafforza i muscoli delle caviglie
• Allunga i muscoli delle caviglie
• Allunga i muscoli dei fianchi
• Allunga i muscoli dell’inguine
• Allunga i muscoli di tutta la parte posteriore della gamba
• Allunga i muscoli delle spalle
• Allunga i muscoli del petto
• Allunga i muscoli della schiena
• Stimola gli organi che si trovano nell’addome

Ecco come si può eseguire la posizione della trikonasana:

  1. Portati in posizione in piedi
  2. Con un passo o con un salto apri le gambe verso uno dei lati e apri anche le braccia portandole parallele al pavimento. I palmi devono essere rivolti verso il basso e i polsi devono essere allineati all’incirca con le caviglie
  3. Ruota il piede destro di 90 gradi verso destra e ruota leggermente il piede sinistro verso l’interno. Il tallone destro e quello sinistro si trovano sulla stessa linea
  4. Inspira e allunga il busto prima verso l’alto e poi verso destra
  5. Mantieni entrambi i lati ugualmente allungati e porta la mano destra verso il basso, alla caviglia oppure al pavimento. Spingi, quindi, con l’anca destra indietro e con quella sinistra in avanti, cercando di mantenere tutto il corpo su un’unica linea
  6. Porta il braccio destro ben disteso e attivo in alto, in linea con le spalle. Se riesci, porta lo sguardo leggermente in alto verso la mano.

In questo video Martina Sergi ci illustra i movimenti di cui si compone la posizione yoga della trikonasana:

 

Sport e fitness
SEGUICI