Mermaiding, in forma con la coda da sirena

Notizia Notizia

Basta indossare una coda luccicante e un bikini per sentirsi davvero una sirena, divertendosi e allo stesso tenendosi in forma.

Prima furono i capelli, poi le unghie, infine arrivarono anche le code vere e proprie, per sentirsi davvero una sirena e ironizzare anche un po’ su un trend parecchio chiacchierato. Adesso, però, indossare la coda da sirenetta non è più una questione soltanto estetica, ma un modo originale e divertente per tenersi in forma.

Cos’è il mermaiding

Il mermaiding è infatti la prima disciplina che insegna a nuotare con la coda da sirena: numerose le scuole che hanno deciso di specializzarsi in questo campo, formando istruttori che insegnano a nuotare sfruttando il movimento ondulatorio del corpo e la propulsione della coda, che contiene una monopinna.

Quali sono i benefici del mermaiding

La pratica regolare, sostengono gli esperti, aiuterebbe a tonificare i muscoli, a stimolare l’attività respiratoria e cardiocircolatoria e a ridurre lo stress, grazie anche all’atmosfera divertente e rilassante delle lezioni.

I primi muscoli a beneficiare dell’attività costante sono gambe, glutei e addominali, e in caso di particolari coreografie anche braccia e spalle vengono sollecitate migliorando il tono muscolare.

A questo si aggiunge poi la parte legata alla preparazione: partecipare a una lezione di mermaiding prevede di calarsi interamente nella parte della sirena, indossando la coda e il bikini (solo la coda in caso di tritoni) e scegliendo tra outfit multicolore e luccicante. Infine, la parte ludica: chi non vorrebbe tornare bambina indossando la coda di una sirenetta?

Mermaiding, dove si pratica

Come detto, sono numerose le scuole italiane che prevedono corsi di mermaiding, solitamente in mare. L’acqua salata, infatti, facilita i movimenti e aiuta il corpo a guadagnare maggiore dimestichezza con la coda, complici le onde. Anche il contesto marino è decisamente più adatto al mermaiding, anche se nei mesi freddi si può ovviamente optare per la piscina. 

Foto: aquafun - 123rf.com

Sport e fitness
SEGUICI