Piloxing: cos'è e a cosa serve

Guida Guida

Un mix di pilates, yoga e danza inventato da un'ex ballerina svedese appassionata di fitness: ecco come funzione il piloxing e perché praticarlo.

Un po’ pilates, un po’ boxe, un po’ danza: il piloxing è tutto questo e anche di più, ed è la nuova disciplina arrivata dagli Stati Uniti che ha già conquistato decine di celebrity e appassionate di fitness che lo trovano perfetto anche da fare a casa.

Cos'è il piloxing

Il piloxing è stato inventato nel 2009 da Viveca Jensen, ex ballerina e insegnante di pilates svedese, ma naturalizzata losangelina, che ha unito in un’unica disciplina gli esercizi pilates, la boxe e la danza. Il risultato è un allenamento ad alta intensità da praticare scalzi, con l’unico ausilio di guanti che pesano 250 grammi l’uno. Nel corso della lezione, i partecipanti si cimentano in coreografie, movimenti del pilates e mosse di boxe combinate per tonificare i muscoli e bruciare calorie. Negli Stati Uniti, dove ha già riscosso un enorme successo, è già stato “rielaborato” in tre versioni: classico, barre e knockout.

Photo credit: Instagram @vivecajensen

Tutti i benefici del piloxing

Grazie al mix di movimenti provenienti da diverse discipline, il piloxing è un allenamento completo ideale per prepararsi a sfoggiare un fisico da spiaggia: agli squat e ai piegamenti alterna pugni e calci della boxe ed esercizi di allungamento e rafforzamento muscolare, tonificando e migliorando equilibrio, postura e flessibilità. In più aumenta il battito cardiaco, facendo bruciare calorie e riducendo la massa grassa, rassodando e scolpendo glutei, gambe, braccia e addominali.

Il picco di endorfine prodotto durante la lezione funzionano inoltre alla perfezione come anti stress e valvola di sfogo, costringendo la mente a concentrarsi sui movimenti e la coordinazione.

Come si svolge una lezione di piloxing

Una classica lezione di piloxing dura circa un’ora, inizia con una fase di riscaldamento che aumenta il battito cardiaco e prepara i muscoli con esercizi di boxe e stretching e prosegue entrando nella fase più intensa: a dominare è il mondo della boxe, tra saltelli, guardia destra e sinistra, diretti, ganci, montanti e i diversi tipi di calci.

Photo credit: Instagram @vivecajensen

I guanti con pesetti integrati aiutano a mantenere l’equilibrio e a creare la resistenza necessaria per affaticare il muscolo. Alle sequenze di boxe si alternano quindi passi di danza ed esercizi di pilates in cui recuperare il fiato e dedicarsi maggiormente alla tonificazione muscolare. Superato il picco di intensità si passa quindi al defaticamento e allo stretching.

Photo credit: Instagram @vivecajensen

Piloxing: a chi è indicato?

Il Piloxing è adatto a tutti, a patto di modulare l’intensità sulla base del proprio grado di allenamento. Chi è alle prime armi si dedicherà maggiormente sull’apprendere i movimenti, i più allenati si concentreranno invece sull’intensità di allenamento. Il consiglio è di praticarlo almeno due volte la settimana. 

Foto apertura: Val Thoermer © 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI