special

Yummy dummies - ricette a prova di incapacy

In cucina non sempre è vero che a tutto c’è rimedio, ma è vero che dietro ogni abominio culinario c’è sempre un perché e ve lo spiega Sofia, in arte Cucinare Stanca. Tutti i venerdì su DeAbyDay!

by Cucinare Stanca

Vai allo speciale
Foodies

Polpette al vino bianco e limone: say something lovin’

  • Difficoltà

    media

  • Categoria

    Secondi Piatti

  • Porzioni

    4

  • Tempo preparazione

    20 min

    PT20M

  • Tempo cottura

    20 min

    PT20M

  • Tempo totale

    40 min

    PT40M

  • Cucina

    italiana

  • Cottura

    In padella

Non serve dire "ti amo" per comunicare i propri sentimenti. Ci sono gesti, attenzioni, premure che possono parlare al posto nostro (o di chi vorremmo che ci amasse). Come queste polpette al vino bianco e limone: la più gustosa dichiarazione d'amore.

Non serve dire "ti amo" per comunicare i propri sentimenti. Ci sono gesti, attenzioni, premure che possono parlare al posto nostro (o di chi vorremmo che ci amasse). Come queste polpette al vino bianco e limone: la più gustosa dichiarazione d'amore.

Quante volte vi ho sentito dire, quando apriamo il box domande sui vostri problemi sentimentali (che faccio solo per trattarvi male, sia chiaro) “5 anni insieme e non mi hai mai detto ti amo, cosa faccio sparisco in un universo parallelo pieno di cuori e zucchero?”.
Io a queste vostre problematiche rispondo sempre la stessa cosa, che state, come si dice a Roma “a bada’ al capello”, vi state preoccupando di un’inezia.   
Ora, senza soffermarci sulla banalità di quanto sia più facile dirla una cosa, rispetto a non dirla - soprattutto se da questa omissione derivano ovvie conseguenze di accolli mortali di partner che ti guardano con lo sguardo di morte e ti chiedono: “perché non mi ami? Perché non mi dici mai ti amo? Perché non mi merito di sentirmi dire la frase ti amo?” - allora meglio levarsi il dente subito e dire una bugia, è salvaguardia della propria integrità mentale, non è una cattiveria.
No, scherzo, altrimenti mi dite che sono una persona poco integra moralmente. Semplicemente vorrei dirvi che, se vi soffermate sulla formalità, vi perdete mille altre manifestazioni d’amore molto più importanti e molto più sentite di una parola.

>>>Leggi anche: «Gnocchi di zucca: tremate, tremate le streghe son tornate!»

Polpette: un infallibile (e inequivocabile) modo per dire "ti amo"

Il succo del discorso è: che bella la diversità, che bello che esistano tanti modi diversi di amarsi, tanti quanti sono le persone, ma soprattutto, se volete stare con una persona che si esprime esattamente come voi, compratevi uno specchio e non cercate di snaturare l’altro e di piegarlo a dimostrazioni d’amore che non sono sue.
Per esempio potreste notare se il vostro partner vi chiede: hai soldi? ti serve una mano a montare la libreria da 245 scaffali? Ti serve un passaggio? Se dopo il lavoro passi da me ho lessato un po’ di verdure in più così mangi bene stasera.
Non vi sforzate di trovare una dimostrazione universale d’amore, ci penso io, una persona che vi dice “vieni a casa mia, ti ho fatto le polpette”, se non è proprio un sinonimo di ti amo, lo supera quasi. Una persona che pensa a voi, e che vi vuole dare qualcosa di buono ed elaborato, fatto per voi, non si merita il vostro accollo di lagna mortale per due parole.
D’altra parte, se siete persone con leggera difficoltà nell’espressione dei sentimenti, vi lascio qui un modo per dirlo, senza dovervi fare una violenza: le polpette vino bianco e limone. Infallibili, lo capiranno per forza il vostro sentimento, è una certezza.

>>>Leggi anche: «Risotto radicchio e caciotta, il sapore dell'umiltà»

Cosa vi serve:

Ingredienti

  • 300 g di macinato di manzo
  • 200 g salsicce
  • 2 uova
  • 50 g di parmigiano
  • 50 g di pecorino
  • 150 g di pane
  • 200 g di latte
  • Il succo di un limone
  • La buccia grattugiata di un limone
  • Un bicchiere di vino bianco
  • Sale, pepe e noce moscata
  • 5/6 cucchiai di farina
  • Uno spicchio d’aglio
  • Olio EVO

La ricetta delle polpette al vino bianco a prova di Incapacy 

  1. Mettete a mollo il pane nel latte, preferibilmente a temperatura ambiente
  2. Spellate le salsicce 
  3. Poi la vostra cosa preferita: tutto insieme tranne il succo di limone, il vino, l’aglio e la buccia di limone.

    Polpette step 1

    Lavorate a mani nude, che lo sforzo fisico e l’impegno sono sempre letti come fonte di grande amore. Ricordatevi di strizzare bene il pane prima di inserirlo e che all’interno dell’impasto ci sono le salsicce, quindi andateci piano col sale, mentre pepe e noce moscata come vi pare.
  4. Fate delle sweet palline di carne e infarinatele.

    Polpette step 2

    In una padella molto capiente scaldate l’olio e fate soffriggere l’aglio e la buccia grattugiata di limone
  5. Versate le polpette e fatele rosolare bene, mescolandole, senza spappolarle come il cuore di quelle povere persone che incontrate
  6. Quando queste risultano colorite sfumate con un bicchiere di vino e aggiungete subito dopo il succo di limone
  7. Coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 20/25 minuti.

Polpette vino bianco e limone

Dici, al posto di sto sbattimento, non era meglio dire subito "ti amo" anche se non pensato? anche se non sentito e anche se diamo valore ad altre manifestazioni? Forse sì, però non ve lo posso dire io che poi sembro sempre cattiva. 
Lasciate spazio agli altri, e anche se non vi amano non è una tragedia, la tragedia è forzare la mano e mettere l’altro con le spalle al muro, raggiungendo lo stesso risultato, sempre.

Baci

Foto: Ilaria Muri