Amore

Grindr: cos'è e come funziona l'app per incontri gay

Un'applicazione per incontrare nuove persone dedicata a omosessuali e bisessuali: this is Grindr.

Un'applicazione per incontrare nuove persone dedicata a omosessuali e bisessuali: this is Grindr.

Grindr si è appena affacciata sul vasto panorama delle app di incontri. Le preferenze sono segmentate e in questo caso si tratta di un app dedicata al mondo gay. D'altronde, oggi, la tecnologia ha fatto proliferare applicazioni e siti di incontri destinati a mercati verticali e pubblici differenti. Esistono ad esempio, anche app pensate per i tradimenti online.

Ma torniamo a Grindr, l'app dedicata agli incontri gay ma perfetta anche per chi è bisessuale. Cerchiamo di capire meglio di che cos'è, come funziona e se si tratta di un servizio gratuito o a pagamento.  

Cos'è Grindr?

Grindr è un social network nato il 25 marzo del 2009 e creato dalla Nearby Buddy Finder, LLC. L’app, disponibile per tutti i dispositivi mobili, si basa sulla geolocalizzazione e permette di mettere in contatto persone che si trovano nella stessa zona.

Foto: mavoimage © 123RF.com

La schermata iniziale di Grindr è costituta quindi da una griglia di foto formata dai profili delle persone che si trovano proprio nei paraggi rispetto all’utilizzatore dell’app. Toccando la miniatura di una foto si potranno vedere le informazioni fornite dall’utente - una breve descrizione, una foto e qualche dato anagrafico - e verificare se è online in quel momento.

Come funziona Grindr? Ecco come usare l'app

Come usare Grindr? Come si potrà intuire, il funzionamento è dunque davvero molto semplice e intuitivo: dalla schermata iniziale si sceglie se iniziare una conversazione con un’altra persona, se metterla tra i preferiti o se bloccarla in modo tale che l’app non riproponga più il suo profilo.

A quel punto, si possono scambiare informazioni più approfondite attraverso la chat, come per esempio altre foto o i dati sulla propria posizione attuale. Le immagini del profilo vengono sempre sottoposte a un rigido controllo per evitare la presenza e la diffusione di immagini pornografiche esplicite.

Grindr è gratis o a pagamento?

Grindr è disponibile in due versioni su iOS e Android: una gratuita, nella quale sono presenti i classici banner pubblicitari, e una a pagamento, che prevede un abbonamento per il suo utilizzo. Nella versione a pagamento, oltre a non essere presenti i fastidiosissimi banner pubblicitari, l’utente ha la possibilità di ricevere messaggi tramite notifiche push anche quando è offline o l’applicazione è in background.

Foto apertura: dennizn © 123RF.com