Torta setteveli: origine, caratteristiche e ricetta

Guida Guida

Tripudio di golosità, la torta setteveli è uno di quei dessert capaci di lasciare a bocca aperta. Ecco tutto quello che dovreste sapere a riguardo.

Tripudio di golosità, la torta setteveli è uno di quei dessert capaci di lasciare a bocca aperta. Ecco tutto quello che dovreste sapere a riguardo.

Torta setteveli, ovvero Sette strati di bontà caratterizzano una delle torte più allettanti di sempre. Come riportato sul sito ufficiale del dolce, quest’ultimo è composto da “una mousse al cioccolato fondente di pura origine Madagascar, bavarese alle nocciole pralinate, sette strati di cioccolato croccante, morbido savoiardo al cioccolato e gianduia ai cereali".

Inutile sottolineare come la preparazione della torta setteveli non si possa definire semplice ma, allo stesso tempo, vale assolutamente la pena cimentarsi.

Origine della torta setteveli: dov'è nata e chi l'ha inventata

Nonostante molti ritengano che la torta setteveli sia un dolce di origine palermitana (città nella quale, peraltro, è molto diffusa) la sua paternità si deve alla bravura di tre pasticceri che, nel 1997, si aggiudicarono la Coppa del Mondo di pasticceria di Lione proprio grazie a questo dessert. La sua invenzione è opera, quindi, di Gianluca Mannori, Luigi Biasetto e Cristian Beduschi.

>>>LEGGI ANCHE: Cannoli siciliani: la ricetta originale

Come si fa la torta setteveli: qual è la ricetta originale?

Dolce piuttosto elaborato, la torta setteveli è - come anticipato - composta da 7 strati. Avete intenzione di prepararla in casa? Ed allora mettetevi comodi ed iniziate con molto anticipo per non stressarvi più del dovuto. 

>>>LEGGI ANCHE: Come fare la torta vegana al cioccolato

Purtroppo nessuno di noi può avere la ricetta originale della torta setteveli perché ingredienti e procedimento sono decisamente off limits. Tuttavia è possibile cimentarsi per ricreare quanto di più vicino esista a questo dolce delizioso. 

Andiamo quindi a scopire la ricetta (rivistata) della torta setteveli.

  • Posizionate un disco di metallo dal diametro regolabile su una teglia rivestita di carta forno ed iniziate con uno strato di bavarese al cioccolato.
  • Continuate con uno di pan di spagna al cacao e con la bavarese alla nocciola.
  • Ponete sopra un altro disco di pan di spagna, uno di bavarese alla vaniglia, l’ultimo di pan di spagna ed infine un disco croccante di cereali mescolati con del cioccolato fondente fuso.
  • Dopo un lungo riposo in frigo, la torta va capovolta e completata con una glassa al cioccolato a specchio, quindi decorata a piacere.

Dove mangiare la torta setteveli a Palermo

La torta setteveli a Palermo è sinonimo di Cappello. Per la verità sono molte le pasticcerie palermitane - e non - che hanno deciso di adottare la ricetta della setteveli proponendone, però, una versione altrettanto valida che si discosterebbe dall’originale di Biasetto, Beduschi e Mannori, solo per qualche passaggio.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI