Come sfruttare il timo in cucina e non solo

Guida Guida

Come usare il timo in cucina (e non solo)? Scopriamo tutti gli usi di questa profumata erba aromatica, perfetta per insaporire i piatti più diversi della tradizione mediterranea.

Come usare il timo in cucina (e non solo)? Scopriamo tutti gli usi di questa profumata erba aromatica, perfetta per insaporire i piatti più diversi della tradizione mediterranea.

Come usare il timo in cucina? Prima di rispondere a questa domanda cerchiamo di capire cos'è il timo. Il timo è una pianta aromatica che, udite udite, appartiene alla stessa famiglia dell'origano e della maggiorana.

Oltre a insaporire i piatti tipici della cucina mediterranea, il timo in antichità era utilizzato - oltre che per le sue proprietà aromatiche - per le sue proprietà terapeutiche.


Quali sono le varietà di timo?

Il timo esiste in natura in diverse varietà. La pianta del timo, infatti, cresce sia in modo spontaneo e si presta, allo stesso modo, per essere coltivata a casa, in giardino, o sul balcone.

Le varietà di timo più conosciute e apprezzate sono il timo vulgaris e il timo limonato, il cui uso è particolarmente indicato sia per i piatti a base di pesce che per insaporire le salse più diverse.

Usare il timo in cucina

Foto yelenayemchuk © 123RF.com


Come usare il timo in cucina: dove utilizzarlo

Le foglie e i fiori di timo si utilizzano in cucina solitamente essiccati. Le sue proprietà aromatiche sono infatti perfette per aromatizzare e insaporire. Il timo fresco, al contrario, è utilizzato solitamente per decorare e guarnire i piatti.

Qui di seguito trovate un esempio degli alimenti e dei piatti su cui potrete usare il timo, così da conferire un maggior aroma e un retrogusto particolare ai vostri ingredienti.

  • carni e pesce
  • formaggi
  • salse e sughi
  • pane
  • pizze e torte salate
  • uova e frittate
  • condimenti e oli aromatizzati

Infuso di timo

Foto yelenayemchuk © 123RF.com

Non solo cucina: gli altri usi del timo

Grazie ai suoi oli essenziali e alle proprietà che contiene sia nei fiori che nelle foglie, il timo viene utilizzato in erboristeria e in profumeria, anche per uso terapeutico in particolare per:

  • le proprietà antibatteriche e antisettiche
  • le proprietà espettoranti
  • le proprietà digestive
  • le proprietà purificanti
  • le proprietà antiossidanti
  • le proprietà deodoranti

Il timo è un ottimo rimedio naturale contro il mal di gola. L'infuso di timo e miele, per esempio, è perfetto sia per combattere il mal di gola che la tosse. 

A seconda del disturbo, si utilizza l'infuso o l'olio essenziale. Va sottolineato che l'olio essenziale può avere seri effetti collaterali e indesiderati, occorre quindi utilizzarlo in dosi minime e sempre sotto il controllo di un medico e/o omeopata esperto.

Il timo è sconsigliato alle donne in gravidanza e ai bambini al di sotto dei 12 anni


Come coltivare il timo

Come detto poco fa, pur essendo una pianta spontanea, il timo si presta perfettamente alla coltivazione in vaso. Tenete il vostro vaso di timo in una zona soleggiata e ben ventilata. Quando la pianta fiorisce, produce dei piccoli fiorellini bianchi.

Sarà proprio durante la fioritura che dovrete raccoglierlo per poi utilizzarlo dopo averlo fatto essiccare.


Come conservare il timo

Il timo va conservato dopo essere stato raccolto. Il procedimento è descritto qui di seguito:

  • Si cimano alcuni rametti, si legano insieme alla base con un filo di cotone e si appendono in un luogo fresco e al buio a testa in giù.
  • Una volta seccate le foglie si tritano e si possono conservare in un barattolo di vetro, chiuso, per circa un anno.

Ricette con il timo

Qui di seguito trovate qualche ricetta che prevede l'uso del timo ma potrete sperimentare a modo vostro, liberando fantasia e creatività!

Foto di apertura Yana Gayvoronskaya © 123RF.com

 

Prezioso Timo

Come rimedio per lucidare e fortificare i capelli, si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale di timo allo shampoo.

Cucina e ricette
SEGUICI