Paolo Santanché: come funziona la tecnica della lipostruttura?

Video Video
L'evoluzione della chirurgia plastica: dal lipofilling alla lipostruttura. Ce ne parla il dottor Paolo Santanché.

Circa una ventina di anni fa, per venire incontro a varie necessità quali il costo elevato dei fillers e alla diffidenza nei confronti di materiali alloplastici di nuova generazione )(e quindi con scarsa reportistica riguardo eventuali problematiche) nacque la tecnica del lipofilling.

Chirurgia plastica: cos'è il lipofilling?
Questa consisteva nel prelievo di grasso con una cannula da liposuzione, che veniva trapiantato in varie sedi del corpo per aumentare un volume o colmare una depressione. Una tecnica, tuttavia, assai rudimentale, con un decorso post-operatorio all’insegna di un notevole gonfiore e numerosi lividi. Ma tutte le tecniche si evolvono, portando con sé impliciti miglioramenti.

L'evoluzione del lipofilling
Il lipofilling oggi si è evoluto: la tecnica è diventata talmente delicata e non invasiva da poter essere assimilata agli altri fillers. La tecnica, creata dal dottor Coleman, si chiama oggi lipostruttura.

Chirurgia plastica: in cosa consiste la lipostruttura?
Il grasso viene prelevato da una zona nascosta del corpo, mediante l’uso di una semplice siringa munita di una piccola e sottilissima cannula. Successivamente viene posto sterilmente in una centrifuga, creata appositamente per questo scopo. Il grasso viene centrifugato, a una velocità prestabilita, procedendo così all’eliminazione della parte sierosa e di quella oleosa. Il prodotto finale consiste in una componente adiposa purificata, la sola utile ai fini di un trapianto. Sulla zona da trattare viene praticata una leggerissima anestesia locale, anche se, in alcuni punti, può essere sufficiente l’applicazione di una crema anestetica posta prima del trattamento.

Con la lama da bisturi da microchirurgia si pratica una piccola incisione in
corrispondenza dell’area da riempire e, con una micro-cannula collegata a una siringa, si distribuiscono piccolissime quantità di grasso.

Le applicazioni sono ideali nel trattamento dei solchi naso-genieni e per le occhiaie.

Inoltre il vantaggio della lipostruttura, rispetto ai materiali alloplastici, risiede
nell’enorme quantità di materiale sicuro, disponibile e gratuito.

CREDITS

Autore e Regia: Claudio Lucca
Operatore: Maurizio Poletti
Montaggio: Claudio Lucca
Producer: Michele Rossi
Assistente di produzione: Claudiu Rednic

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI