Piatti unici

Chirashi sushi: la ricetta tipica giapponese

  • Difficoltà

    facile

  • Categoria

    Piatti Unici

  • Porzioni

    2

  • Tempo preparazione

    30 min

  • Tempo cottura

    30 min

  • Tempo totale

    60 min

  • Cucina

    Giapponese

Uno dei capisaldi della cucina giapponese: la ricetta tradizionale del chirashi, come farlo in casa.

Uno dei capisaldi della cucina giapponese: la ricetta tradizionale del chirashi, come farlo in casa.

Amanti della cucina giapponese a rapporto: se amate il chirashi sushi questa è l’occasione per imparare a farlo in casa.

Piatto nipponico fresco e nutriente della tradizione orientale, il chirashi appartiene alla grande categoria del sushi, ma differisce da questo in quanto a forma, difatti viene servito in una bowl, un po' come il poke.

Ma andiamo con ordine e scopriamone ingredienti e procedimento.

Che cos’è il Chirashi? 

Dietro questo nome poco comprensibile per noi occidentali non si nasconde altro che un sushi sparpagliato, potremmo definirlo così. Un piatto, cioè, sulla cui base si dispone del riso cotto in bianco alla giapponese mentre sopra trova spazio una grande quantità di pesce fresco e crudo (o cotto) di vario tipo oltre che numerosi altri ingredienti, anche vegetali.

Il riso per il chirashi

Il riso per il chirashi è lo stesso utilizzato per il sushi. Cotto, ovvero, con il coperchio e in tanta acqua quanta ne basta per essere completamente assorbita, su fiamma bassissima.

A questo, spenta la fiamma e dopo un riposo di 10 minuti, va unito un composto fatto di aceto di riso, zucchero e sale.

Chirashi: la scelta del pesce

Veniamo alla scelta del pesce, che non è casuale ma ben studiata per bilanciare al meglio i sapori. Ma, soprattutto, per evitare l’effetto mappazzone.

Le opzioni sono tantissime: si può optare per abbinamenti semplici, ovvero scegliere la ricetta del chirashi al salmone, oppure scegliere qualcosa di diverso dal solito. Tonno, branzino, gamberi ma non necessariamente solo pesce: via libera anche ad alghe, salmone e uova, ad esempio.

Chirashi sushi: come prepararlo a casa 

Portare in tavola il chirashi è particolarmente semplice. Se avete già dimestichezza con nigiri ed uramaki sarà una passeggiata. Ecco come procedere con la ricetta tradizionale.

chirashi sushi

Foto: reika7 - 123.rf

Ingredienti

  • 250 gr di riso per sushi
  • 350 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1/2 bicchiere di aceto di riso
  • 1 avocado maturo
  • 1/2 filetto di tonno
  • 1/2 filetto di salmone
  • 1 trancio piccolo di merluzzo
  • Wasabi qb
  • Zenzero in salamoiaq qb
  • Salsa di soia qb

La ricetta del chirashi

  1. Preparate il riso: sciacquatelo bene e a lungo fino a fargli perdere l’amido.
  2. Mettetelo in una pentola con l’acqua e accendete la fiamma.
  3. Portate ad ebollizione e fate cuocere 10 minuti col coperchio su fiamma bassissima.
  4. Spegnetela e, senza sollevare il coperchio, fate riposare 15 minuti.
  5. Fate sciogliere un cucchiaio di zucchero in mezzo bicchiere di aceto ed unite del sale.
  6. Spargete sul riso e, mescolando, fatelo raffreddare.
  7. Versate in una bowl il riso e coprite con il pesce prescelto tagliato a fettine e disposto in maniera ordinata, con lo zenzero ed il wasabi a completare.
  8. Irrorate con un filo di salsa di soia e gustate.

Il Chirashi al ristorante: quale ordinare 

Sul menù solitamente le possibilità sono diverse, più o meno semplici, non vi resta che assecondare i vostri gusti. Oltre il classico abbinamento con salmone e avocado, potete optare per una composizione con uova di lompo, qualche filo di cetriolo tagliato a julienne del coriandolo fresco tritato e filetti di tonno e branzino.

Alcune versioni prevedono delle fresche ed intriganti tartare. Infine, per chi non mangia carne e pesce c’è la versione vegetariana/vegana con tofu, alghe e verdure.

Foto apertura: YASUHIRO AMANO - 123.rf